Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Editoriali

Niente da fare, ai nuovi vertici di Ascovilo la compagnia di un indagato piace

Pubblicato

il

Presidente Prandini, perché non imbarcare anche Luca Bellani?

Ho già manifestato dieci giorni fa in questo articolo il mio stupore, e la mia nausea, ma non la mia sorpresa, il mondo del vino italiano è sempre più sozzo, marcio, spregiudicato, lontano da ogni forma di etica,  di fronte alla notizia che un indagato era stato eletto vice presidente di quell’ente peraltro clamorosamente inutile che è Ascovilo, l’associazione dei Consorzi vini lombardi (non ne fa parte da circa 15 anni il Consorzio Franciacorta e questo avrà pure un significato).

Avevo espresso il mio sconcerto vedendo che tale Giorgi Andrea, presidente della mega cantina Terre d’Oltrepò di Casteggio, un personaggio che se lo conosci lo eviti, era stato accettato dalla nuova Presidente e dall’altro vice, rispettivamente la Signora Giovanna Prandini, e il signor Aldo Rainoldi, come vice presidente in barba alle più elementari considerazioni di buon senso e decenza.

Qualche giorno dopo la Signor Prandini mi aveva telefonato e mi aveva detto che le avrebbe fatto piacere incontrarmi per chiarire. Ringraziandola le ho detto che io ho un’etica, e che non ho piacere di incontrare con chi un’etica mostra di non avere accettando di avere al proprio fianco un indagato non per aver rubato la marmellata o la collezione di francobolli ad un amico ma per reati gravi.

La Signora Prandini, sorella, elemento da non dimenticare mai, del potente presidente della Coldiretti, mi ha chiesto di pazientare, di darle il tempo di capire cosa si potesse fare visto che la scelta di Giorgi Andrea era avvenuta prima che il signore finisse nel ciclone delle indagini sulle ennesime porcate fatte in terra oltrepadana.

Ho avuto pazienza, ma poiché ho letto ieri qui che anche altri, come la Signora Prandini e il Signor Rainoldi (Aldo, da non confondere con lo zio Giuseppe, altra classe…) mostrano di avere pari pelo sullo stomaco e di non avere nessuna difficoltà a far parte del Consiglio direttivo di Ascovilo, insieme ad un indagato, mi riferisco al valtellinese Simone Nera e all’oltrepadano Marco Maggi (Oltrepò Pavese) e al bresciano Davide Lazzari (Montenetto), eletti con una  delibera della Regione Lombardia, il tutto con la sovrana indifferenza di quel personaggio ineffabile e impalpabile che è l’Assessore all’agricoltura della Regione, Fabio Rolfi, ho pensato di dare una svegliata e di fornire un suggerimento.

Già che ci siete, Signora Prandini e signor Rainoldi jr, perché non trovate una poltroncina in Ascovilo anche ad un altro benemerito oltrepadano, ovvero ad un altro indagato? Mi riferisco, basta leggere qui, all’ex vice presidente del Consorzio tutela vini Oltrepò Pavese Luca Bellani: “Nell’inchiesta su Terre d’Oltrepo c’è un altro indagato. Un avviso di garanzia è stato infatti notificato a Luca Bellani, amministratore della Ca’ di Frara con sede a Mornico Losana, nel corso della perquisizione della polizia giudiziaria eseguita mercoledì”.

Vista l’aria che tira, visto il vostro concetto di etica, vista la vostra sovrana faccia di tolla, mi sembra il personaggio giusto per avere un ruolo rilevante nella vostra associazione. Pensateci…

n.b.

non dimenticate di leggere anche il nuovo blog personale www.francoziliani.it e Lemillebolleblog www.lemillebolleblog.it e il mio nuovo canale You Tube https://www.youtube.com/channel/UCVXjB6pMu52N9Z3AZbgSEaA

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Francani
Francani
4 mesi fa

È arrivato il Travaglio dei vigneti

Trentino al Sud
Trentino al Sud
4 mesi fa
Reply to  Francani

Leggo spesso il signor Ziliani e talvolta non sono d’accordo con le sue risposte.
In questo caso come in altri assomiglia più a Vittorio Feltri. nostro intemerato e onesto collega : Franco si stupisce per certe decisioni e lo scrive chiaramente.
E’ vero che un indagato non è un condannato ma è anche vero che sono tante le persone che annacquano il vino ed il mercato.
Come sono tanti quelli che ci stanno o fanno finta di nulla !

Francani
Francani
4 mesi fa
Reply to  Franco Ziliani

Gli assomiglia fin troppo

Livio
Livio
4 mesi fa

Passando da consorzio a consorzio…il consorzio albese non doveva eleggere il presidente in aprile? Mi sono perso qualcosa?

Livio
Livio
4 mesi fa
Reply to  Franco Ziliani

Ma non c e una data ufficiale per ste elezioni? Non so bene come funzionino, ma non credo si possano organizzare a piacimento di qualcuno.

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

9
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x