Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Editoriali

Si scoprono gli altarini… le bugie hanno le gambe corte Monsù Elio!

Pubblicato

il

Appuntamento a venerdì per le ultime news su un Pinocchio langhetto

Datemi tempo, stasera sono impegnato, sono in collegamento diretto con l’Elysée, mon ami Emmanuel ha voluto che l’assistessi nelle sue decisioni importanti relative al nuovo confinement che ha deciso pour les citoyens français, e domani sarò, come annunciato, in trasferta, nella terra dove il Pinot noir si chiama Pinot nero e viene, ahimè, vinificato in bianco e proposto frizzante.

Ma vi assicuro che venerdì vi regalerò la seconda parte delle mie reazioni alla comica intervista di un barolista che invecchia male e va in aceto e andando in aceto non solo blatera sciocchezze, ma, cosa incredibile, racconta balle, mente sapendo di mentire.

E con l’ingenuità di un bambino dell’asilo, non di un settantenne, dimenticando che quanto afferma, millantando, poteva facilmente essere contraddetto, anzi smentito, ha raccontato una balla sesquipedale. Che, chiamando in causa una persona che per forza di cose non può smentire è ancora più squallida, vergognosa. E fa capire molto sulla personalità del suo autore.

Che pena, che vergogna…

Appuntamento a venerdì mattina su questo blog

n.b. non dimenticate di leggere anche il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it e Lemillebolleblogwww.lemillebolleblog.it

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
13 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
13 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Mar
Mar
12 giorni fa

Finalmente qualcuno che senza peli sulla lingua dice le cose come vanno dette e come sono state. Una cosa è raccontare la storia a proprio piacimento e proprio uso profittuale,un’altra cosa è averla vissuta la storia.Chi la racconta ne fa un proprio uso di convenienza e dice cose ripetute che si accavallano di bocca in bocca,chi l’ha vissuta non ha alcun vantaggio a mentire.I barolo boys sono tutti lì a sbavare al seguito di quattro nomi creati con i soldi dell’Associazione Ricreativa Comunista Italiana,soldi di baracchini Fiat a migliaia in città metropolitane che a stento si pagano la tessera per poter giocare a carte, da cui nasce la costola dello slow food che porta avanti litigi e discriminazioni nelle sacre terre di langa mettendo a duro scontro padri che non sono capaci e figli che sanno tutto senza aver neanche assaporato la frittata della nonna con un orecchino al naso e uno all’orecchio.Tutti a sbavare per chi è il più bello del reame.Maghi dello smanettamento del cellulare e delle videoconferenze e delle foto narcisistiche sui siti web senza neanche rispetto verso chi ha procurato loro questo strumento.Ora,almeno un pò di luce sul passato,verso chi con vanghe e portato letame d’inverno nei fossati,e bestemmiato sul bue che in ginocchio arrancava nel fango a tirar su i carichi,queste terre le ha consegnate con rammarico ai boys,loro sì che sanno come si fa.
  “Avanti coscritti di buona volontà, avremo la filosofia feroce; ignoranti per la scienza, furbi per le comodità.
E a coloro che si specchiano dentro lo schermo pensando e dicendosi ecco come sono bello,come sono illustre e famoso, la coclusione dello Jone”Abbiti fede o boy e sii laudator di te stesso senza arte”

Armando
Armando
8 giorni fa

Ziliani, ma ha cambiato idea o è solo impegnato in altro?

Armando
Armando
7 giorni fa
Reply to  Franco Ziliani

Limite mio. Ma non ho capito.
Personalmente non amo questo lanciare il sasso e nascondere la mano. Nascono sempre strani dubbi. Contento lei…
Buona giornata

Paolo
Paolo
7 giorni fa
Reply to  Franco Ziliani

Ma che…si sarà accorto al solito di essere partito all assalto e di stare x scrivere una cazzata . Stavolta almeno si è fermato prima.
Altro che non fare pubblicità…suvvia ..a volte è imbarazzante

Armando
Armando
7 giorni fa
Reply to  Franco Ziliani

Mi può gentilmente indicare in quale articolo ha citato la bugia di Altare? Scusi ma non la trovo

Armando
Armando
6 giorni fa
Reply to  Franco Ziliani

Ho dei grossi limiti .
Le richiedo gentilmente se mi può supportare e indicare dove ha scritto della clamorosa bugia di Altare.
Grazie

Armando
Armando
6 giorni fa
Reply to  Franco Ziliani

Lei non ha scritto un cacchio Ziliani. O si è reso conto di avere preso un granchio, come ultimamente spesso le succede, oppure ha capito che non era il caso di andare in guerra armato di moschetto

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

13
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x