Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Enovarie

Rai, di tutto di più, anche l’ignoranza, enoica e storica…

Pubblicato

il

Uno sceneggiato storico fa nascere il Brunello di Montalcino un secolo prima

Ricordate quello slogan autopromozionale della Rai in onda qualche anno fa che diceva “Rai, di tutto di più”?

È un po’ che non lo utilizzano, ma andrebbe ripescato, perché nel servizio pubblico Rai, dove come sempre è il potere politico (cambiano le facce a Palazzo Chigi e i suonatori, ma la musica, squallida, è sempre la stessa) a comandare, la spartizione delle poltrone in base non alle capacità ma al sostegno di boss e padrini vari la logica imperante, accade davvero di tutto di più. Basta pensare che riempiamo di soldi nostri gente come Fazio e la Litizzetto…

Nella Rai, dove accade di tutto, di più, imperversa anche l’ignoranza, come dimostra uno sfondone verificatosi durante uno sceneggiato storico, dedicato a Maria Teresa d’Austria (1717-1780) andato in onda sulla cosiddetta rete “impegnata” e “colta” dei canali Rai, ovvero Rai 3.

Molto bene ha fatto, avendo colto la bestialità storica in cui sono incorsi gli autori dello sceneggiato e coloro che ne hanno deciso e programmato la messa in onda non sui canali commerciali, ma su quelli del servizio pubblico con canone estorto da bolletta elettrica, l’amico Francesco Bonfio, enotecaro (colto) a Siena, già presidente di Vinarius e ora Presidente AEPI, ad inviare alla direzione di Rai 3 il seguente messaggio che segue.

Scommettiamo che gli asini di Saxa Rubra non gli risponderanno nemmeno?

Buongiorno. Segnalo che nei dialoghi del film Maria Teresa la cui prima parte è andata in onda ieri sera al minuto 17:27 si è incorsi in un errore clamoroso. Si cita il vino Brunello di Montalcino quando questo è stato inventato solo nel 1888 (prima annata), oltre cento anni dopo i fatti oggetto della narrazione.

Meno grave ma confusa disattenzione si registra nel menzionare anche il secondo vino, un Tocai, di cui non è chiaro se si tratta di quello friulano o del Tokaji ungherese.

L’associazione che presiedo è a disposizione con i suoi professionisti associati per controllare le citazioni enologiche nelle produzioni radiotelevisive.

Cordialità, Francesco Bonfio Presidente AEPI

n.b.

non dimenticate di leggere anche il mio nuovo blog personale www.francoziliani.it e Lemillebolleblog www.lemillebolleblog.it

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x