Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Mon coeur mis a nu...

Ebbene sì, mi sono iscritto al PD!

Pubblicato

il

Ebbene sì, mi sono iscritto al PD!

Anche a me tocca fare.il mio bel outing…. Tranquille Donne, io continuo a preferire voi ai vostri fratelli, quindi contrariamente a quanto mi ha perfidamente invitato a fare una bellissima nativa di Barbaresco, martedì, non.devo confessare, non ci penso minimamente, di essere segretamente gay… Mi piacciono, tanto, Lucia e Rossana, mica Lucio o Rossano…
Quella che devo annunciare, urbis et orbis, è piuttosto una mia scelta politica, una discesa in campo come direbbe il vecchio p……..e di Arcore.
Dopo una militanza a destra durata oltre mezzo secolo (ho scritto a lungo anche per Il Secolo d’Italia) grazie ad un amico che con pazienza mi ha fatto fare le giuste letture (il vecchio Karl Marx e il Lenin di Che fare? e poi Toni Negri, Cacciari e Matteo Renzi) e fatto prendere coscienza che non sono di destra, ma della gloriosa Sinistra, nunzio vobis che ho ufficialmente chiesto la tessera del PD…
Ringrazio il compagno Oscar Farinetti, presso la cui magnifica e proletaria dimora nel cuore di Novello, patria della Nascetta e di ottimi Barolo, avendo come testimoni sbalorditi i cari Nadia Cogno e Valter Fissore, alias Elvio Cogno winery, ho firmato la mia richiesta di adesione al partito dei compagni Zingaretti, Martina, De Micheli e Fassino…
Ho avuto la tentazione di aderire a Italia viva (sperando di conoscere la divina Maria Elena Boschi e quel.grande manager del su’ babbo) ma poi grazie ad un colloquio con Achille Ochetto ho scelto la formazione fondata da Uolter Veltroni.
Ecco la foto che ha immortalato Oscar ed io che inneggiamo alle sorti magnifiche e progressive cantando Bandiera rossa prima di scolarci insieme una buta.di.Gaja…tanto pagava Oscar mica io…

Hasta la victoria siempre!

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
giuseppe mennella
giuseppe mennella
2 mesi fa

E la conseguenza dell’aver ceduto il blog ad altri?

Giancarlob
Giancarlob
2 mesi fa

Massì dai, dopo averne viste e passate di tutti i colori, si può fare anche questo….e d’ altra parte con i politici che abbiamo l’ attaccamento al partito è finito nei zebedei….Ma non è che uscito dal cancello della tenuta del Farinetti hai stracciato la domanda ?

Simone N
Simone N
2 mesi fa

Poveri Marx e Lenin, accomunati a Renzi, Veltroni, Occhetto and friends. Esponenti di una tradizione politica che dalla svolta di Salerno, operata dal pupazzo italico di Stalin, Palmiro Togliatti, ha tradito ogni riferimento al Marxismo e all’internazionalismo. Spacciatori della menzogna più grande del secolo scorso, quella che ha presentato la costruzione del capitalismo di Stato nei paesi dell’Est per socialismo. Come se le stesse leggi economiche che Marx descrive come tipiche e specifiche del capitalismo, non fossero state perfettamente rintracciate e studiate nei sedicenti paesi del Patto di Varsavia.
Chiedo perdono per l’intrusione e se me lo consentite un appunto a Farinetti: occhio ai frigoriferi dei vini dove vengono conservate le bottiglie. Almeno in quello di Eataly di Roma, temperatura troppo bassa e qualche vibrazione di troppo.
Saluti.

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

4
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x