Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Enovarie

Vignaioli di Dolceacqua uniti pronti a ripartire

Pubblicato

il

Un video simbolico sui social

Bella iniziativa dei vignaioli di Dolceacqua, la splendida località ligure in provincia di Imperia al confine con la Francia, nel Ponente ligure, resa famosa da un celebre quadro di Monet, buen retiro di Fausto Bertinotti e soprattutto patria di uno dei più clamorosamente sottostimati vini rossi italiani, il Rossese di Dolceacqua, che nasce dal vitigno Rossese (imparentato con il Tibouren provenzale quello reso grande da Clos Cibonne) e dà vita a rosati e soprattutto rossi, da bere giovani o in più interessante versione da moderato invecchiamento, dal bouquet complesso e unico che ricorda la garrigue, la macchia mediterranea, nonché note selvatiche, cuoiose e animali.

I vignaioli di questa piccola denominazione (i nomi di alcuni dei produttori più noti: Ka Manciné, Maccario Dringenberg, Tenuta Anfosso, Foresti, Maixei, Terre bianche, Tenuta Giuncheo, Poggi dell’Elmo, Rondelli…), hanno pensato bene di lanciare un segnale positivo di unità e fiducia nella ripresa e hanno realizzato un simpatico video che gira sui canali social e che può essere visitato sulla loro pagina Facebook

In questo video si vede il passaggio da un vignaiolo all’altro, ritratti ovviamente in vigna, di una pietra e ogni pietra, dicono, “racconta la nostra storia, da secoli”. Basta essere stati anche una sola volta in vigna da loro, vigne estreme strappate letteralmente alla roccia e al bosco, per capire come le pietre siano un elemento fondamentale di questo fantastico terroir dove una serie di erbe selvatiche estremamente profumate (anche di acciuga!) conferiscono sfumature uniche al bouquet, molto francese, che ricorda un po’ quello dei Bandol, ai vini. Questo video vuole essere “un piccolo segno di unione dagli “estremamente” liguri”.

Se avete un account Facebook andate a vedervi questo breve video, lo merita così come merita scoprire i vini di questa piccola denominazione ligure.

Ecco un breve testo di presentazione dell’iniziativa

I vignaioli di Dolceacqua confermano la collaborazione tra loro in un momento di difficoltà; lo fanno con un gesto simbolico che verrà reso pubblico a partire dai social, oggi. Una piccola azione che vuole mostrare vicinanza in particolare ai Liguri e alla Liguria dove coltivare vigna spesso è sinonimo di tutela del paesaggio ancora prima di produzioni di altissima qualità e dove è necessaria unità di forze ed intenti per sopravvivere alle avversità, come in questo momento difficile. Un sentimento d’affetto colorato dalla consueta positività che contraddistingue i vignaioli dell’estremo ponente. 

#ligurimauniti #bevodolceacqua , dove Dolceacqua è sia territorio (nel suo intero comprensorio di produzione, nei comuni di Camporosso, Dolceacqua, Perinaldo, San Biagio e Soldano), che vino, che persone.

n.b.

non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog www.lemillebolleblog.it

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
1 Commento

1 Commento

  1. Marco Foresti

    24/04/2020 at 12:01

    Grazie
    Cordiali Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy
IT Partner: Vanilla Innovations, Inc.