Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

Vini indipendenti a Calvisano: una rassegna da non perdere

Pubblicato

il

Di rassegne e manifestazioni sul vino se ne organizzano tante, anche troppe. E sul carro dei vini cosiddetti naturali, biologici, biodinamici, vini veri, vini artigianali naturali, ecc. prodotti senza ricorso ad additivi chimici e porcate varie, sono saliti in tanti.

Alle varie manifestazioni, c’è già stata il 18-19 gennaio Not vini franchi a Palermo, Evoluzione naturale a Grottaglie il 26-27 gennaio e sono in programma tutte queste:

Vin Natur a Genova 23-24 febbraio

Vignaioli artigianali naturali Roma 29 febbraio – 1 marzo

Live wine Milano 1-2 marzo

Vini veri a Cerea (VR) 17-19 aprile

Summa di Alois Lageder a Magré BZ 18-19 aprile

Natural born wines Sorgente del vino a Isola della Scala VR 19-21 aprile

Gusto nudo Bologna 4-5 maggio

Artigiani del vino Bologna 5-6 maggio

Vignaioli contrari Spilamberto Bologna 9-10 maggio

Natural wines Oltrepò & friends al Castello di Stefanago PV 24 – 25 maggio

Fivi 28-30 novembre Piacenza

E poi Emilia sur lie, Vinissage ad Asti, Lucca biodinamica 24 giugno, ecc.

Manifestazioni colorate, variopinte, piene di vita, di sorrisi e di musica, dove il vino è spesso poesia e animus naif e filosofia di vita, si incontrano sempre belle persone, quelle che producono e vivono il vino con coscienza e poesia, cercando di rispettare e onorare la terra e non inquinarla.

Si bevono cose buonissime, spesso sorprendenti e rivelazione, ma si bevono anche, l’ha fatto notare di recente il vero “guru” del fenomeno, Sandro Sangiorgi, in un articolo che ha fatto scalpore, Il topo e il var, anche tanti vini vorrei ma non posso. Imbarazzanti, quando non imbevibili, puzzosi e sbagliati. Anche se in buona fede. Perché a fare vini buoni non bastano buona volontà e poesia, ci vogliono uve buone e vigne sane, ma la capacità di non rovinarle in cantina…

Io vi consiglio comunque di non perdervi domani e dopodomani a Calvisano in provincia di Brescia, borgo noto per la produzione da parte di Agroittica del più importante e buon caviale italiano, il Calvisius, questa manifestazione che organizza il sommelier Stefano Belli, ovvero Viva Bacco.

Si chiama “Vino in-dipendente e raggruppa vignaioli che difendono l’integrità del proprio territorio, attraverso una forte etica ambientale, per produrre vino che prevede il minor numero possibile di interventi in vigna e in cantina, attraverso l’assenza di additivi chimici e di manipolazioni innaturali da parte dell’uomo, che portano i vignaioli a correre molti rischi, che solo la grande conoscenza in vigna e in cantina può far superare.

Produrre vino naturale significa agire nel pieno rispetto del territorio, della vite e dei cicli naturali, limitando l’utilizzo di chimica e tecnologica in genere, dapprima in vigna e successivamente in cantina, conservando l’unicità del vino dall’omologazione che chimica, tecnologia e industrializzazione hanno portato nelle aziende vitivinicole. Scopo della manifestazione è promuovere il lavoro dei vignaioli che quotidianamente faticano a farsi sentire”.

Qui trovate tutte le indicazioni utili e l’elenco delle tante piccole aziende, la stragrande maggioranza a me ignote, che partecipano.

Io consiglio di non perdervi i vini di queste aziende, che ho assaggiato e su cui garantisco:

ROSMARINUS [ LIGURIA ]

PODERE ANIMA MUNDI [ TOSCANA ]

CANTINE DEL CASTELLO CONTI [ PIEMONTE ]

AZ. AGR. SANTA CATERINA [ LIGURIA ] del cui Vermentino Colli di Luni scrissi 15 anni orsono, qui.

E poi vi suggerisco di provare

BARBACAN [ LOMBARDIA ]

JNK [ SLOVENIA ]

AZ. AGR. BOFFALORA [ LOMBARDIA ]

BRANDISIO [ PUGLIA ]

GRAWU [ TRENTINO ALTO ADIGE ]

TOMMASO GALLINA [ PIEMONTE ]

CANTINA SA’ DEFENZA [ SARDEGNA ]

VINTAGE [ VALLE D’AOSTA ]

ROCCO DI CARPENETO [PIEMONTE ]

AZ. AGR. GAROGLIO DAVIDE [ PIEMONTE ]

TENUTA CA’ SCIAMPAGNE [ MARCHE ]

BOSCHERA WINKLER [ VENETO ]

TERRAZZI ALTI [ LOMBARDIA ]

FORTI DEL VENTO [ PIEMONTE ]

CASA BELFI [ VENETO ]

CASCINA BOCCIA [ PIEMONTE ]

PODERE GUALANDI [ TOSCANA ]

Se poi volete provare anche i “non Franciacorta” di Casa Caterina, fate vobis… Io continuo a bere Colline della Stella e Cà del Bosco e Cavalleri. E so di non sbagliare.

Voi andateci a Calvisano e fatemi sapere, intervenendo su questo blog, le vostre impressioni…

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
1 Commento

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy