Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Indignazioni

Porta a porta: gastro-facce come il culo alla ribalta!

Pubblicato

il

Spudorati senza vergogna su Rai1

Bruno Vespa, parlo del giornalista, non del novello vignaiolo, ha la faccia come il… fondoschiena. Fregandosene del conflitto d’interessi, che evidentemente non è più di moda, non costituisce più un problema, è antiquariato, questa ha ospitato stasera a Porta a porta su Rai1 oltre ai vari responsabili delle guide dei ristoranti nientemeno che l’enologo Riccardo Cotarella, un signore che gli fa il vino in Puglia.

E poi, tra gli ospiti, il cosiddetto esperto di vino del Corriere della Sera, che recentemente si è fatto notare per condurre comiche degustazioni di vini indovinate di chi? Ma di Bruno Vespa, ça va sans dire! Di cui, sempre sull’ex Curierun, aveva celebrato l’approdo al vino con questo articolo

Ma non si vergogna, non si vergognano? Questi se la cantano, se la suonano, si invitano tra di loro, si lodano, si imbrodano, fanno embrassons nous, volemmose bbene, tarallucci e vino e curano i loro interessi. E fanno un uso assolutamente privato di quello che fu il servizio pubblico. Che cialtroni, che spudorati, che impuniti!

Attenzione!

Non dimenticate di leggere anche

Lemillebolleblog http://www.lemillebolleblog.it/

e Franco Ziliani blog http://www.francoziliani.blog/

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
1 Commento

1 Commento

  1. Giancarlob

    23/11/2017 at 22:05

    Ormai il conflitto di interessi è passato in cavalleria…. la Rai poi, con tutti i soldi, nostri o degli inserzionisti, buttati sulle grandi star (?) sarà nella fase del lascia fare purché l’ Auditel riscontri: non c’è che da augurarsi un flop per finirla con questi scempi !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy