Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Editoriali

Provincialismo autoreferenziale e l’immagine non può che esser banale…

Pubblicato

il

Riflessioni su una zona vinicola, ma che valgono anche per altre ancora

Interrogativo del giorno. Può una zona vinicola dall’enorme potenziale ancora inesplorato, soprattutto in termini di comunicazione, di riconoscibilità, di reputazione, di interesse da parte di un consumatore non solo locale o al massimo regionale, e afflitta da un provincialismo autoreferenziale, crescere se i diretti protagonisti, i produttori, non prendono coscienza di questo clamoroso limite, mentale e culturale, e non fanno qualcosa per migliorare la percezione dei loro prodotti e per provare a crescere insieme?
Tanto più che nessuno di loro è un Gaja o un Biondi Santi o ha la forza mediatica di una Donnafugata, di un Cà del Bosco o di un Ferrari…Può questa zona essere meno Cenerentola e più Regina, o quantomeno aspirante al trono?

Comincio a dubitare che le cose possano mai cambiare, che certe zucche, cambiano le generazioni, ma restano sempre tristemente vuote o quasi, maturino, e che la nave dei folli, trovi la rotta giusta…

Ogni riferimento alla zona che ho in mente (ma il discorso, con sfumature diverse potrebbe applicarsi anche ad altre) é fortemente voluto… E inutile, tanto con le zucche vuote con tanto  di paraocchi ogni tentativo di dialogo è tempo perso e incazzarsi totalmente vano…

Attenzione!

Non dimenticate di leggere anche

Lemillebolleblog http://www.lemillebolleblog.it/

e Franco Ziliani blog http://www.francoziliani.blog/

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
8 Commenti

8 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy