Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Degustazioni

40 vini, 40 emozioni: Albana Passito Scaccomatto 2009 Fattoria Zerbina

Pubblicato

il

ScaccoMatto
Il sommelier Paolo Tuccitto ci racconta

Il vino per tornare bambini

40 etichette. 40 bottiglie toccanti e coinvolgenti. Per i sensi. Per la storia. Per l’idea. Per il momento. Non le migliori. Da criticare. Ma da bere almeno una volta nella vita. Se la scoperta anche di un solo nuovo vino emozionerà un unico lettore l’obiettivo sarà raggiunto.

Se il Vostro sogno è quello di ritornare bambini e non siete ancora riusciti ad inventare la macchina del tempo, acquistate una bottiglia di Scaccomatto, il gioiello che la Fattoria Zerbina produce da uve Albana, attaccate dalla muffa nobile, sulle colline in provincia di Ravenna. La ricerca esasperata della perfezione, la vendemmia scalare e la selezione acino per acino regalano, nelle annate in cui la clemenza degli eventi atmosferici lo consente, questa chicca che delizierà i vostri sensi e riaccenderà i ricordi della vostra storia.

Un giallo dorato e brillante vi attirerà e vi trascinerà in questo incredibile viaggio, tra emozioni intense e complesse, verso la spensieratezza dell’infanzia e l’indimenticabile fascino di un pomeriggio alle giostre. Ad occhi chiusi ritrovate i profumi  di quelle ore, passate al fianco della mamma e del papà, tra autoscontri e pirati, navicelle spaziali e castelli con fantasmi e terribili ragnatele, tra banchi di beneficenza e pesca ai pesciolini rossi, otto volanti spaventosi e infinite leccornie di ogni tipo

Un invito a base di miele e albicocca secca apre lo scenario al profumo indimenticabile dell’affascinante miracolo dello zucchero filato che, come per magia, regalava e regala, da un semplice girotondo, nuvolette di sogni ai cuccioli di ogni età.
Poi il banco delle caramelle, con centinaia di colori e di profumi che si mescolano tra frutta, erbe e dolcezze in bella mostra. Prevalgono le mitiche caramelle Mou con il loro incredibile mix tra il dolce e il caramello e le gelatine Sperlari, con l’inconfondibile carta bianca e azzurra, e quel gusto inebriante e irresistibile di latte condensato.

Storditi da tanti ricordi fate riposare, per qualche istante, i vostri sensi, ripensando e ricordando le persone della vostra infanzia, persone che sono ancora al vostro fianco e quelle che sono rimaste nel vostro cuore per fare, insieme a loro, questo viaggio nella vostra memoria, grazie al miracolo di una bottiglia di vino.

Il bicchiere si evolve, i sentori si fanno più complessi. Il torrone, re incontrastato delle bancarelle, con i suoi inconfondibili profumi mandorlati, tostati e dolciastri e un lieve ricordo delle ciambelle fritte, regine delle merende alle giostre.
La velata presenza di un fresco bicchiere di acqua e orzata, bevanda ormai pressoché scomparsa, e il caldo profumo del latte caldo di infinite colazioni, in pigiama, con i biscotti, immaginari compagni di mille avventure sui bordi della tazza.
L’evoluzione ci trasporta in una delle ormai scomparse drogherie, con centinaia di barattoli trasparenti tra profumi di essenze e spezie dolci, caramelle multicolore allo zucchero e i morbidi sucai alla liquirizia.

Un finale leggero di cioccolato al latte vi invita al bicchiere. In bocca una sensazione vellutata e calda, setosa e avvolgente che vi lascerà un lungo finale equilibrato e persistente, accompagnato da un tenue ricordo di chinotto. Aprite gli occhi. Siete ritornati grandi ma nel cuore vi resterà questo viaggio incredibile nella vostra infanzia. Con la speranza che questi pochi minuti e qualche sorso di questo gioiello vi abbiamo fatto tornare bambini. Un vino di una dolcezza ed una tenerezza che non dimenticherete più. Scaccomatto.

Il vino
Albana Passito Scaccomatto
Fattoria Zerbina
Anno 2009
Gradazione alcolica 12.5%

Abbinamento emozionale
Bustrengo

Attenzione! Non dimenticate di leggere anche:

 

 

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy