Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Interrogativi

Divorzio Maietta (AIS) – Ricci (Bibenda – A.I.S. Roma): chi ci guadagna?

Pubblicato

il

Maietta-Ricci

Alcune domande alla luce di una separazione poco consensuale

Alla luce dell’editoriale, apparso oggi a firma del suo presidente sul sito Internet dell’A.I.S. e intitolato addirittura “Fine di un incubo”, è chiaro che il divorzio tra camicia bicolore – Marchese der Grillo Franco Ricci ed il decisionista presidente della più importante associazione italiana della sommellerie, già annunciato, qui e qui ad esempio, è definitivamente consumato. Senza possibilità di riconciliazione, con strade che a questo punto si dividono e speriamo non debbano incrociarsi (usate tutti il buon senso!) in tribunale.
divorzio

Quello che accadrà lo scopriremo nei prossimi mesi. Alla luce di quanto si è verificato, dopo la fondazione della Fondazione Italiana Sommelier, e l’annunciata auto-esclusione di Ricci e dei ricciani (quanti sono, quanti saranno?) dall’A.I.S. ed il pronunciamento presidenziale che di fatto dichiara fuori dall’Associazione chi ha animato e voluto questa “scissione”, viene solo da porsi alcune domande.

Da questo divorzio ci guadagna qualcuno (non parlo ovviamente in termini economici) e chi?
aislogo

L’A.I.S. esce più forte dopo quella che il suo presidente definisce icasticamente “fine di un incubo” e la fine della collaborazione con un personaggio indubbiamente di grande rilievo e abilità nella comunicazione del vino e del ruolo del sommelier nell’ambito del discorso sul vino come Ricci, oppure è indebolita avendo perso per strada l’immaginifico “boss” della sommellerie capitolina?

E cosa farà precisamente Franco Ricci, in quali progetti concreti si tradurrà la sua Fondazione Italiana Sommellier che godrà sicuramente del sostegno di quel mondo romano, istituzioni politiche, cinema, spettacolo, televisione nel quale Ricci nuota e si sa muovere meglio di Maietta?

TiamoItaliaBibenda

E, cosa interessante per gli appassionati (incredibile ma pare che ce ne siano ancora) delle guide dei vini: cosa succederà tra un anno? Assisteremo all’uscita di due guide di sommellieresca espressione, una Bibenda 2015 realizzata dal team di Franco Ricci (magari con la collaborazione di qualche personaggio non romano fuoriuscito dall’Associazione) e una neonata vattelapescaguida dal nome tipo AISENDA realizzata dal team dell’A.I.S., da presidenti regionali e delegati provinciali coadiuvati da qualche coordinatore esterno?

E, a tre anni dalla chiusura di De Vinis, che era bruttina a vedersi e priva di un piano editoriale, ma aveva pure un suo perché, tornerà una rivista dell’A.I.S. non appaltata all’esterno com’era il caso della lussuosa e patinata Bibenda?
Pallacristallo

Mi piacerebbe avere una palla di cristallo per vedere cosa accadrà nei prossimi 365 giorni nell’universo sommelieresco italico… Una cosa è certa: se ne vedranno (e leggeranno) delle belle….

_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
10 Commenti

10 Commenti

  1. Pingback: Detto con affetto: Franco Ricci smettila di farti del male! | Blog di Vino al Vino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy