Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Interrogativi

12 bottiglie, 6 specialità alimentari e 12 piatti a 29,90 euro: ma com’è possibile?

Pubblicato

il

OffertaGiordano1

Le incredibili offerte della Giordano vini

Via mail arrivano quotidianamente le informazioni ma anche le offerte d’acquisto più incredibili. Ieri me ne è arrivata una che mi ha particolarmente colpito, perché facendo al volo due conti della serva mi sembrava impossibile: 12 bottiglie di vino, più sei specialità alimentari, più un servizio di dodici piatti di porcellana al modico costo di 29,90 euro.

In soldoni sarebbero 2,49 euro a bottiglia, che anche aggiungendo il contributo spese di spedizione di 17,69 euro (praticamente costano di più le spese di spedizione che la merce) e arrivando ad una spesa complessiva di 47,59 euro portano ad un costo unitario a bottiglia di euro 3,96.

Perbacco, di vini che vengono via ad un prezzo più basso di quasi quattro euro se ne trovano a bizzeffe, ma come fanno a tornare i conti visto che il cestone natalizio, la confezione allegra cantina comprende anche “sei gustose specialità alimentari” ovvero tajarin all’uovo, cantucci toscani, cipolline borrettane in Aceto balsamico di Modena, sugo rustico ai funghiporcii, salamini di cinghiale al Barolo, pomodori secchi con capperi) e 12 piatti?
OffertaGiordano2

Va bene, come mi ha insegnato, tra tante altre cose interessanti, la mia recente partecipazione al Social media marketing day, che Giordano, la nota azienda piemontese che propone questa offertona, vende un terzo del vino italiano che viene commercializzato on line, ma come diavolo fanno, anche con un grosso volume d’affari, a far tornare i conti?

Andando a vedere quale siano i vini che fanno parte della “Selezione di 12 vini pregiati, scelti tra i nostri migliori” scopriamo cose divertenti. Non ci sono solo Barbera d’Asti, Sangiovese, Nero d’Avola, Nero d’Avola Syrah, Salento rosso, Grecanico Pinot grigio, ma anche delle autentiche “chicche”.
CabernetZinfandel

Tra queste l’immaginifico “Cabernet Zinfandel Puglia Rosso di livello internazionale, frutto di un vitigno di origine francese, il Cabernet, e di un vitigno autoctono, lo Zinfandel o Primitivo” (che restano due uve simili, ma non sono la stessa cosa) e poi il Vej Cavour etichetta oro “un vino di carattere, nato dall’unione di pregiate uve nere e poi affinato in botti di rovere per renderlo morbido ed elegante. Una “selezione della selezione” di uve rosse nazionali”.

E che dire del Rosso della Terra “secco invecchiato della tradizione” (translate please..) “rosso di rara armonia, che esprime potenza ed eleganza. Il nome vuole essere un omaggio alle terre generose delle regioni mediterranee a più tradizionale vocazione enologica da cui provengono i vini che lo costituiscono”. E come non plaudire al Raggiante bianco secco “Vino bianco di rara finezza ed eleganza, ottenuto dal sapiente mélange di vini, da uve vinificate con le più moderne tecniche enologiche”, uve provenienti da “Spagna, Francia, Italia, 3 nazioni a vocazione vitivinicola”?
OffertaGiordano3

Beh, allora forse si spiega tutto, con vini di questo genere si può tranquillamente proporre un pacco di Natale a prezzi stracciati, l’Allegra cantina in offerta speciale. Ma come saranno i vini? Mi viene una clamorosa tentazione di ordinarli e provarli per poi… Quasi quasi… Voi cosa ne dite?

_____________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
18 Commenti

18 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy