Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Editoriali

Il mondo del vino altoatesino piange la scomparsa di Ignaz Brigl

Pubblicato

il

Ignaz-Brigl_info_box_medium

FOR THE ENGLISH VERSION CLICK HERE

Ho appreso solo oggi, con grande dispiacere, della scomparsa, avvenuta il giorno di ferragosto, a 85 anni, di uno dei personaggi storici del vino altoatesino, Ignaz Brigl, titolare della storica azienda vinicola di Appiano, sulla Weinstrasse, proprietaria di splendidi vigneti come Windegg e Kaltenburg a Caldaro, Haselhof a Cornaiano, Rielerhof verso il Renon, Ihlderhof a Santa Maddalena, Drei König Hof a Terlano, e produttore di vini universalmente apprezzati.
Una famiglia i Brigl, nel vino da ben 32 generazioni, e sin dal 14° secolo, sinonimo di tradizione nella viticoltura e nella vinificazione. Ignaz Brigl, “Naz” per tutti, è stato particolarmente impegnato in molti campi e associazioni, i vigili del fuoco volontari di Cornaiano e Colterenzio (di cui era socio onorario), quindi i vigili del fuoco di San Giuseppe al Lago, lla cooperativa di Dodiciville (di cui era stato consigliere per parecchi anni) fino alla società di impianti di risalita Carezza-Rosengarten (di cui era vicepresidente), ma larga parte del proprio impegno l’aveva dedicato alla propria azienda vinicola che aveva fatto crescere nel tempo, forte di una cinquantina di ettari vitati di proprietà e di contratti sulla parola, da galantuomini, con viticoltori dislocati dalla zona del Renon fino a Termeno.
L’azienda ora verrà condotta dal figlio Josef che da tempo l’affiancava. A lui, alla moglie Christine Hellrigl e alle figlie Monika (che gestisce l’Haselhof e il Rielerhof), Barbara ed Elisabeth (che cura assieme al marito la tenuta Windegg, che fa anche ristorazione, le condoglianze sincere del sottoscritto e di Vino al vino.

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Luca

    23/08/2013 at 20:33

    Interessante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy