Seguici su

Ultimo minuto

Parte una nuova rubrica sui vini rosati: la trovate sul sito del Cucchiaio d’argento

Pubblicato

il

Subito protagonisti i rosati pugliesi
Segnalo ai lettori di Vino al vino l’avvio, oggi, di una mia nuova rubrica, dedicata agli amati vini rosati (tranquilli e non), ospitata in uno spazio quanto mai prestigioso e glamour, il sito Internet del celeberrimo Cucchiaio d’argento coordinato con grande gusto e raffinatezza da quella penna originale che corrisponde al nome di Stefano Caffari (ex curatore del blog Appunti Digòla).
Continuerò, anche in questo nuovo spazio, la mia opera di “eno-apostolato” a favore dei vini en rosé, per ribadirne la loro dignità e grandezza e la possibilità di servirli e gustarli a tavola, abbinandoli a tantissimi piatti, in ogni momento dell’anno.
Provate ad indovinare in quale regione sia stato prodotto il rosato che ho scelto per questo esordio? Ovviamente, e non poteva essere diversamente, con la terra madre dei rosati italiani, con quella Puglia che, checché ne possa dire qualche… disinformato, nel cor sempre mi sta.
Il primo rosato selezionato per il Cucchiaio d’argento è stato quindi il Salento Vigna Mazzì 2011 della storica azienda Rosa del Golfo, che più di qualsiasi altra, grazie all’opera instancabile di Mino Calò, si è adoperata per far conoscere i rosati pugliesi in tutta Italia.
Buona lettura!

______________________________________________________________________

Attenzione!: non dimenticate di leggere anche Lemillebolleblog
http://www.lemillebolleblog.it/

 

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Il Duca di Baionette

    17/12/2012 at 16:03

    Ottima notizia per me che li adoro: spumanti, fermi, dolci o secchi che siano, mi basta guardare un bel rosato o un rosé per partire con un pregiudizio positivo nei suoi confronti.

  2. silvana biasutti

    17/12/2012 at 17:02

    Ah che bello, questo vuole dire che il rosa risale i gusti della gente!

  3. Mario Gagliardi

    17/12/2012 at 20:16

    Egregio Ziliani, essendo appasionato di vini rosati,posso solo dire: bene,benissimo. Spero sia un successone.

    • franco ziliani

      17/12/2012 at 20:22

      lo spero Mario, io ce la metterò tutta perché vada bene…

      • paolo

        18/12/2012 at 12:23

        Grande Franco,
        una bella idea ed un grazie da chi ha il rosa nel cuore per dna e vocazione territoriale.
        Un sentito in bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy