Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Interrogativi

Identità vitivinicola trentina: LaVis lancia il progetto dell’anti-prosecco

Pubblicato

il

Domanda secca: è a questo che si pensa quando si parla e straparla, in provincia di Trento, di definire e rafforzare un’identità vitivinicola trentina?
E’ a “pensate” del genere che fanno riferimenti “saggi” vari, comitati, consorzi, associazioni e carrozzoni vari (in larga parte pubblici, ovvero sostenuti con il finanziamento di noi cittadini-contribuenti) quando dicono di voler suscitare nel consumatore, secondo un vecchio slogan, l’idea che “Trentino fa rima con vino”?
Perché se è genialate del genere che si pensa (che poi non sono nemmeno inedite, perché in Trentino ci sono già grosse cantine (cooperative) che pur producendo Trento Doc, in piccoli numeri, fanno il vero business e volumi con “spumanti” Charmat da vitigni aromatici tipo il Müller Thurgau), per risollevare l’immagine del vino trentino e di cantine che hanno finito per essere commissariate, e che fanno ancora molto discutere (come si legge qui e ancora qui), allora vuol dire proprio che siamo alla canna del gas.
E che anche il nuovo management non abbia (eufemismo) le idee chiare. Perché avere tra i “progetti” quello di lanciare “uno spumante veloce metodo Charmat” definito “l’anti-prosecco” (per di più scritto con la p minuscola), assicurando che “darà fastidio perfino – questo è il sogno – a sua maestà il prosecco”, è non solo triste, provinciale e un po’ patetico, ma fa capire a quali livelli di caduta verticale, di idee, di progetti, di stile, di orgoglio e identità territoriale, sia arrivato quel Trentino, che dovrebbe ancora fare rima con vino…
Una cosa é certa: se si pensa ad un “anti-prosecco”, ad uno “spumante veloce” é perché si crede ben poco nel Trento Doc…

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Territorio: Charmat o Metodo Classico? Vengo a sapere solo oggi  dal blog Vino al Vino, dell’ultimo prodotto in stile bollicine messo in cantiere dal gruppo La-Vis. Uno Charmat […]

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x