Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Appuntamenti

Jonathan Nossiter contro le carte dei vini fotocopia al Gastronauta sabato 7

Pubblicato

il

Si preannuncia come una puntata che farà molto discutere quella de Il Gastronauta di Davide Paolini, su Radio 24 in programma sabato 7 gennaio dalle 11 alle 12.
Si tratterà di una trasmissione su ricarichi del vino nei ristoranti e poca ricerca nella carte dei vini. Interverrà il giornalista e regista Jonatan Nossiter autore di un articolo molto duro sul mensile GQ. Una vera e propria “bomba contro il “mondovino” italiano, un siluro alla ristorazione senza precedenti, lanciato dall’autore del famoso film-accusa “Mondovino“, sul mensile GQ.
In particolare Nossiter attacca alcuni ristoranti romani per scandalosi ricarichi, non solo nei locali stellati, ma pure in alcuni di cucina locale. Tra le righe dell’autore traspare la convinzione che molti ristoratori non siano propensi alla ricerca di vini, e preferiscano scegliere marchi noti piuttosto che outsider, tralasciando del tutto la possibilità di offrire alla propria clientela bottiglie a costi minori o vini naturali.
Qui la presentazione.
Tra le persone invitate da Paolini ad intervenire sul tema proposto anche l’autore di questo blog.

Gli appassionati possono intanto dire la loro sulla pagina Facebook della trasmissione, nonché sulla pagina relativa alla trasmissione del sito Internet del programma, qui.
Altrimenti potranno provare ad intervenire nel corso della trasmissione chiamando in diretta il numero 800 240024 o inviando un sms al 349 2386666.

___________________________________________________________

ATTENZIONE!

Non dimenticate di leggere

anche Lemillebolleblog, qui

 

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. andrea petrini

    05/01/2012 at 12:14

    Si sanno gli ospiti della trasmissione a parte te?

    • Franco Ziliani

      05/01/2012 at 12:26

      so solo che ci sarà Nossiter. Gli altri ospiti saranno presto sul sito del Gastronauta

  2. andrea petrini

    05/01/2012 at 12:54

    Se riesco cercherò di intervenire in diretta 🙂

  3. Nelle Nuvole

    05/01/2012 at 14:58

    Sono contenta che ci sarai anche tu come contraltare. L’articolo su GQ l’ho letto più volte e se è varo che Nossiter non si tira indietro nel fornire dettagli sui ristoranti “incriminati” nell’insieme il pezzo mi è sembrato piuttosto superficiale e teso al “sensazionalismo”. Anche a rilanciare certe tesi a cui il cineasta tiene molto, ma con affermazioni a dir poco dubbiose.
    Ci sarà sicuramente modo di tornare sull’argomento, intanto aspetto la diretta.

  4. Marco Pacello

    05/01/2012 at 19:15

    Comprendo le critiche di Nossiter ai nostri ristoranti ma, gli vorrei far presente che una bottiglia di Chianti Classico Rocca Delle Macie che al supermercato Publix costava 10,99 in promozione, al ristorante Nobu di Miami mi è stata proposta a 67 Dollari (di questi casi, ce ne sono tantissimi). Prima di lanciarsi in critiche alla nostra ristorazione, forse è il caso che guardi a casa sua, dove i grandi importatori controllano oltre l’ottanta percento delle liste dei vini anche nei ristoranti migliori imponendo prodotti che sono comunemente diffusi nei supermercati e che nei ristoranti più in voga, vengono proposti con ricarichi anche di 10 volte il loro costo.

  5. piero ponzetto

    06/01/2012 at 20:35

    il film mondovino mi era piaciuto , anche Ziliani mi piace molto . domani mi chiudo in macchina e ascolterò la trasmissione.

  6. zakk

    06/01/2012 at 23:30

    peccato che un chianti classico per arrivare a miami debba prendere l’aereo mentre per arrivare in tavola di un qualsiasi ristorante italiano basta un corriere. Per non parlare di eventuali dazi doganali e ricarichi che l’importatore (giustamente) applica, mentre in Italia si può comprare direttamente dalla cantina senza balzelli aggiuntivi.
    PS: se vai a miami (ma anche sotto casa tua) e bevi rocca delle macie te lo meriti il ricarico alto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy