Seguici su

Ultimo minuto

La scomparsa di Bepi Quintarelli “anima” dell’Amarone della Valpolicella

Pubblicato

il

Questo crudele gennaio fa registrare un’altra gravissima perdita nel mondo del vino italiano, dopo la morte di Giulio Gambelli.
E’ scomparsa oggi l’anima più vera e straordinaria dell’Amarone della Valpolicella, quel grand’uomo e produttore sommo che corrisponde al nome di Giuseppe “Bepi” Quintarelli. Per il momento non si hanno molti dettagli sulle circostanze della morte, ma poco conta.
Con Quintarelli, produttore leggendario noto e apprezzato in tutto il mondo, autore di vini di straordinario e unanimemente riconosciuto valore, scompare un’idea storica e classica di Amarone, di vino raro, prezioso, prodotto con infinite cure e meticolosità e lontano anni luce dalla wine commodity, dal vino ripetitivo e con ben poca anima che il grande rosso da uve appassite della Valpolicella è diventato.
Ma rimane, per chi vorrà seguire il suo esempio, un’idea alta, nobile, artigianale, piena di poesia, così personaggio poetico e d’altri tempi era Quintarelli, dell’Amarone. Che resterà, come la figura di Bepi, nel mondo del vino per sempre.
Vino al vino esprime a nome di tutti i suoi lettori le più sentite condoglianze alla famiglia per questo gravissimo lutto.

___________________________________________________________

ATTENZIONE!

Non dimenticate di leggere

anche Lemillebolleblog, qui

 

 

 

 

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. carlo gola

    15/01/2012 at 20:08

    ciao, Bepi ………………..

  2. Alessandro

    15/01/2012 at 20:13

    Un’altra stella del firmamwnto se ne va…

  3. Wojciech Bońkowski

    15/01/2012 at 20:20

    Grande uomo del vino italiano e grande uomo tout court, per la caparbieta’ e la dignita’ con cui ha saputo difendre le proprie idee, anche controcorrente. Speriamo che i Suoi insegnamenti possano perdurare.

  4. daniela

    15/01/2012 at 20:31

    Ciao grande Giuseppe………..
    grazie per quanto mi hai insegnato…….
    grazie per quanto ci hai lasciato..

    Daniela

  5. max

    15/01/2012 at 20:33

    Ha fatto scuola,ha fatto storia,ha parlato poco e fatto tanto e i risultati dicono che umiltà e forza delle idee gli hanno dato ragione,grazie per esseci stato………..

  6. Pingback: Giuseppe Quintarelli has died… « Do Bianchi

  7. buonsangue

    15/01/2012 at 21:56

    Stappo in sua memoria una bottiglia del suo “Bianco Secco”. Che la terra gli sia lieve.

  8. Pingback: Valpolicella Classico Superiore DOC, Quintarelli 1996 | enoiche illusioni

  9. Pingback: Giuseppe Quintarelli dies « Polish Wine Guide

  10. giancarlo

    16/01/2012 at 02:20

    In alto i calici per un ultimo saluto e brindiamo.. Alla bellezza!

  11. Pingback: dobianchi.com: giuseppe-quintarelli-has-died | Wein-News SigiHiss

  12. Franco Ziliani

    16/01/2012 at 12:32

    Bel ricordo di Quintarelli a firma del wine writer polacco Wojciech Bońkowski sulla sua Polish wine guide: http://blog.polishwineguide.com/2012/01/16/giuseppe-quintarelli-dies/ E bello il breve ricordo di Angelo Peretti su Internet gourmet http://www.internetgourmet.it/2012/01/ciao-bepi.html
    Adam Lechmere lo ricorda così su Decanter.com http://www.decanter.com/news/wine-news/529663/guiseppe-quintarelli-dies
    Luciano Ferraro ne ha scritto sul blog del Corriere della Sera Di Vini http://divini.corriere.it/2012/01/16/e-morto-giuseppe-quintarelli/ E Filippo Bartolotta sulla Gazzetta Gastronomica: http://www.gazzettagastronomica.it/2012/un-ultimo-saluto-a-giuseppe-quintarelli/
    E anche Intravino, a firma di Giampaolo Giacobbo, ha pubblicato un ricordo di Bepi: http://www.intravino.com/persone/addio-bepi-quintarelli/
    Un capolavoro il ricordo più meditato scritto da Jeremy Parzen su Do Bianchi: http://dobianchi.com/2012/01/16/hemingways-valpolicella-and-the-quintarelli-legacy/

  13. BAO VARESE

    16/01/2012 at 21:07

    Nel nostro piccolo oggi al BAO si è parlato molto di Bepi. Per noi sarà sempre il riferimento e il motivo di orgoglio nazionale!
    “Grazie…presto ti saluteremo con una serata dedicata a te!”
    BAO Varese

  14. Pingback: Decanter messes up « Polish Wine Guide

  15. restaurants near me serving lamb

    06/12/2014 at 23:03

    Il mio nome è Valorie . Io vivo a Enschede , Netherlands.I inciampare casualmente su vinoalvino.org .
    Voglio solo dire che mi è piaciuto il tuo post sul blog su «La scomparsa
    di Bepi Quintarelli ” anima ” dell’Amarone della Valpolicella ” .

    Also visit my weblog … restaurants near me serving
    lamb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy