Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Mon coeur mis a nu...

Il primo Natale senza Gianni…

Pubblicato

il

Non riesco assolutamente a non pensare che questo sarà il primo Natale senza un amico carissimo che se n’è volato via già da sei mesi. Un amico speciale che mi manca tantissimo e manca tremendamente a tutte le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo e di essergli amici.
La nostra vita è segnata dalla presenza e purtroppo dall’assenza delle persone con cui siamo entrati in contatto, abbiamo percorso un tratto di strada insieme, abbiamo scoperto di aver in comune passioni, sensazioni, emozioni. Alcuni di loro hanno lasciato di sé dentro di noi una traccia indelebile, un qualcosa di magico che ci ha permesso di diventare quello che siamo e chissà, persino di diventare migliori e di essere felici.
Gianni Bortolotti, da Aosta, è stata una di queste persone magiche che la fortuna, il caso, il destino, mi hanno fatto incontrare. Un vero amico, il cui abbraccio, i cui gesti, il cui modo semplice di farti cogliere il senso concreto dell’amicizia mi hanno riscaldato il cuore.
Ecco perché anche in un giorno festoso come oggi non posso non pensare, con malinconia e tristezza, a lui e alzare il calice ripercorrendo tanti bei ricordi, tanti momenti bellissimi che l’hanno visto saggio e discreto protagonista.
Buon Natale Gianni indimenticabile amico mio…

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Francesco d'Elia

    25/12/2010 at 10:12

    Anche i percorsi lunghi finiscono per concludersi e tutti noi abbiamo sperimentato un Natale senza qualcuno che ci aveva accompagnato per tanto tempo.. E’ vero che queste persone non alzeranno più il calice con noi ma è anche vero che tutte le volte che alzeremo il calice saranno comunque sempre con noi.. Le persone passano ma quello che ci hanno lasciato resta.. Buon Natale a tutti gli amici, anche a quelli che non ci sono più..

  2. stefano tesi

    25/12/2010 at 23:10

    Ho avuto la fortuna di conoscerlo e di passare diverso tempo con lui, anche se in anni lontani. Una persona sanguigna, godibile, diretta. A modo suo, spassosa. Un giudice severo e incapace di compromessi. R.I.P.

  3. mauri

    26/12/2010 at 09:47

    Caro Franco,

    sicuramente oggi ad alcune persone (poche) dotate di grande sensibilità, i ricordi di questi uomini (pochi) sanno dare ancora
    delle forti emozioni…….

    E quindi grazie per aver voluto dedicare il giusto spazio a Gianni che sicuramente insieme a Giacomo,Gino e pochi altri eletti
    del nostro “demi monde” ci osservano sempre più perplessi per il costante,inesorabile progresso che – teoricamente – ci porta
    grandi vantaggi, ma praticamente inaridisce sempre di più le vere relazioni umane.

    Ad majora

  4. carolina

    26/12/2010 at 10:51

    caro Franco, anche per me questo è il primo Natale senza il mio migliore amico…capisco benissimo il vuoto che senti. Tanti Auguri, e alza un calice alla sua.

  5. Silvana Biasutti

    26/12/2010 at 15:52

    Un pensiero per Gianni, per il suo sguardo benevolente (ma non fesso!), per la sua capacità di godere dell’amicizia…buon volo a Gianni (e un po’ di speranza per noi).

  6. Costantino

    26/12/2010 at 18:03

    Grazie Franco, per averci ricordato che Gianni non è più con Noi. Ci manca la Sua saggezza, la Sua intelligenza critica, il Suo essere discreto e ingombrante, la Sua visione della vita e del vino, la Sua passionalità. Ciao Gianni,sarai sempre, Maestro, nei Nostri cuori.
    Costantino

    • Franco Ziliani

      26/12/2010 at 18:06

      grazie a te caro Costantino per le parole bellissime dedicate a questo nostro indimenticabile amico, “discreto e ingombrante” come l’hai così bene definito. E tanto vero, sincero, ruvido quanto sapeva esserlo, ma anche dolcissimo… Una persona speciale, che ci manca davvero tanto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy