Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Degustazioni

Ritorno a Bolzano per degustare le bollicine metodo classico altoatesine

Pubblicato

il

Mercoledì ritornerò con grande piacere in provincia di Bolzano, una terra che ho molto amato e alla quale sono ancora molto legato, per un’occasione speciale.
Grazie alla disponibilità di un vecchio amico come Joseph “Sepp” Reiterer, titolare dell’azienda Arunda Vivaldi posta su ai 1200 metri dell’incantevole Meltina, potrò fare un’ampia degustazione di tutti le bollicine prodotti dalle aziende membri dell’Associazione dei produttori altoatesini di spumante (in tedesco Vereinigung Südtiroler Sekterzeuger nach dem klassischen Verfahren), creata nel 1990 da nove membri fondatori, tra cui Josef Reiterer, Lorenz Martini e Alois Ochsenreiter, che si posero come obiettivo la comune difesa dei proprio interessi nonché l’efficace promozione degli spumanti metodo classico e della produzione di qualità.
Le aziende dell’Associazione Spumante Metodo Classico, che recentemente hanno nominato il loro nuovo Consiglio di amministrazione, producono circa 200.000 bottiglie all’anno.
Sarà solo una toccata e fuga, con arrivo in tarda mattinata e ritorno al pomeriggio dopo la degustazione, ma sarà un grande piacere, oltre che un’ottima occasione professionale (un assaggio meditato dei metodo classico prodotti in provincia di Bolzano) tornare in uno degli angoli più affascinanti e ricchi di suggestione d’Italia.

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Pingback: Ritorno a Bolzano per degustare le bollicine metodo classico altoatesine | Trentinoweb

  2. Franco Ziliani

    06/10/2010 at 19:14

    bellissima degustazione e un livello medio di tutti i vini veramente soddisfacente. Alcune bottiglie veramente di notevole livello. Zum wohl!

  3. paolo

    07/10/2010 at 09:43

    Da un pò di tempo volevo farle questa domanda: io queste degustazioni in giornata non le faccio più da tempo per non incappare nel ritiro della patente, quindi se mi muovo prevedo di dormire in albergo o da amici. Lei, che come me guida da solo, come fa?

    • Franco Ziliani

      07/10/2010 at 10:30

      risposta semplice: spesso mi fermo a dormire, quando le degustazioni sono di sera. Quando le degustazioni sono di giorno e devo rientrare a casa sputo. Così attenuo di molto il rischio del controllo etilometro

  4. paolo

    07/10/2010 at 14:38

    Mica tanto semplice, anch’io sputo, ma dopo 15/20 assaggi sono ben sopra lo 0.5 ho fatto il test con l’ apparecchio usa e getta. Comunque la ringrazio della risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy