Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enovarie

Tanti cari auguri, Gualtiero!

Pubblicato

il

Scritto molto al volo, da Madrid dove mi trovo, un caro pensiero rivolto al più grande dei cuochi italiani del Novecento e di questo nuovo secolo, Gualtiero Marchesi, che oggi compie 80 anni, in splendida forma.
Al carissimo Gualtiero gli auguri, la riconoscenza, la stima e tutta la simpatia possibile da tutti gli amanti della cucina italiana, che lui ha influenzato e modifica e aperto a nuove sensibilità ed esperienze come nessun altro.
Al mio ritorno in Italia una riflessione più compiuta.
Tanti cari auguri Gualtiero!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Fable_81

    19/03/2010 at 11:45

    Auguri!

  2. Anna Tasselli

    19/03/2010 at 12:16

    Onore al merito!!!!!
    Ce ne fossero di persone cosi’ nel mondo della ristorazione Italiana!!!!!
    Auguri di cuore ad un personaggio che ha fatto della sua passione un vero e proprio culto.

  3. jury Borgianni

    19/03/2010 at 13:36

    I più sinceri auguri anche da parte di Grappolo Rosso

  4. Silvana Biasutti

    19/03/2010 at 13:40

    Mi associo agli auguri, ricordando il piacere che la cucina di Gualtiero Marchesi ha elargito agli avventori, e gli sguardi che ha saputo aprire – già decine di anni fa – sul non banale mondo del gusto (e riandando, con un pizzico di nostalghia alla Milano di quei tempi, così vivace, così elegante!).
    E’ vero: “Marchesi si nasce”!

  5. Jury Borgianni

    19/03/2010 at 14:32

    Vivissi auguri anche da Grappolo Rosso!!!

  6. luciano (iniziale minuscola)

    19/03/2010 at 18:14

    Condivido. Dopo aver assaggiato il risotto alla foglia d’oro nel suo “vecchio” ristorante di Milano la mia vita enogastronomica è cambiata.

  7. pinuccio alia

    20/03/2010 at 08:33

    l’ho amato. lo amo. lo amerò. Per sempre.
    grazie di esistere MAESTRO.

  8. Mario Crosta

    20/03/2010 at 10:41

    Il midollo nel risotto alla milanese, questo una volta se l’era proprio dimenticato, come la precisazione che il vino per sfumarlo dovesse essere bianco e secco, ma fu solo un peccato di gioventu’. Poi s’impegno’ addirittura con i surgelati, una sfida che solo lui poteva accettare. Un uomo che si e’ sempre messo in discussione con grande affabilita’, aperto alle critiche, attento alle novita’, della serie nessuno e’ perfetto, con tutti quei superman che invece si aggirano in televisione… insomma un vero caposcuola per la cucina dal volto umano. Ottant’anni davvero spesi bene, da festeggiare con la sua proverbiale semplicita’. Glieli faccio volentieri anch’io gli auguri, di cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy