Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enovarie

Tanti cari auguri Giulio! Gambelli, il mitico “bicchierino” compie 85 anni

Pubblicato

il

Forza amici del vino vero, sostenitori dei vini di territorio, del Sangiovese che “parla” e profuma inconfondibilmente di Toscana: tutti in piedi a riservare una doverosa, fragorosa standing ovation, come ha già fatto l’amico Andrea Pagliantini sul suo blog, ad uno dei più grandi, autentici, insostituibili personaggi del vino toscano, l’enologo, ma che dico il “maestro assaggiatore”, il “consulente di lungo corso”, il palato inimitabile Giulio Gambelli, classe 1925 (qui ritratto in una foto degli amici de l’Acquabuona), che proprio oggi, 24 marzo 2010 taglia il nastro dei suoi primi 85 anni.
Inutile ricordare chi sia “bicchierino”, come lo chiamano gli amici e gli ammiratori (quorum ego), il massimo esperto vivente di Sangiovese, cresciuto alla scuola di Tancredi Biondi Santi e per anni “medico condotto” ovvero collaboratore del Consorzio e di tante aziende di Montalcino.
Una persona stupenda, un grande uomo, prima che un tecnico e un degustatore impareggiabile, un naso e un palato straordinari che, ancora alla sua non più tenera età, fornisce il consiglio giusto, il semaforo verde tipo “l’uomo del monte ha detto sì”, ad aziende di assoluta qualità quali Case Basse, Poggio di Sotto, Il Colle a Montalcino, Montevertine a Radda in Chianti, oppure, restando in Chianti Classico, Bibbiano, Rodano, Villarosa. Auguri a Giulio, splendidamente raccontato in un suo intenso libro biografia da Carlo Macchi, perché continui ancora per tanti anni ancora a mostrare al mondo la diritta via del Sangiovese, le sue doti di eleganza, il suo inimitabile eloquio tosco…  Evviva!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. GIUSEPPE GORELLI

    24/03/2010 at 17:02

    un grande personaggio, un grande palato e un grande amico che mi ha insegnato tanto ad amare il Sangiovese e ad intepretarlo nella migliore maniera.
    Un abbraccio e un augurio immnenso a Giulio e a ciò che rappresenta per il vitigno Sangiovese di Toscana.

  2. gatta

    24/03/2010 at 17:11

    grandissimo Giulio! Bravo Franco, mi unisco a te negli auguri, brindando con un grande Sangiovese dell’ mitico Bicchierino! Marco Gatti

  3. Francesco

    24/03/2010 at 17:13

    Giù il cappello per il Maestro.
    Auguri di cuore e grazie per tutti i vini indimenticabili che ci ha dato.
    Francesco

  4. Silvana Biasutti

    24/03/2010 at 17:31

    Conosciuto solo ‘da lontano’, a Poggibonsi, e da lontano gli mando tanti auguri.

  5. Vita Di Benedetto

    24/03/2010 at 23:00

    s’è pranzato insieme ad un BENVENUTO BRUNELLO, e lui s’è fatto delle belle risate quando mi ha visto annacquare il Brunello!!!!! auguri Julius

    • Franco Ziliani

      25/03/2010 at 08:38

      Vita, acqua nel Brunello???? Ricordo questo motto: “Bacco, che se ne intendeva, disse questo: chi mette acqua nel vino… é un disonesto!”… 🙂

  6. Riccardo Farchioni

    25/03/2010 at 10:09

    Grazie Franco, siamo stati orgogliosi l’anno scorso di aver organizzato una degustazione in suo onore. Abbiamo riproposto su facebook il filmato che cercava di descrivere la sua presenza al nostro evento, in cui si percepiva chiaramente che si muoveva per così dire “avvolto” in un’aura di mito… Mi permetto di citarlo anche qui. Ciao Riccardo
    http://www.youtube.com/watch?v=Fgh5hGtK52w

  7. marino urriani

    25/03/2010 at 13:05

    Gli auguri piu’ sinceri da un semplicissimo appassionato a chi ancora incarna
    in un mondo di “sbicchieratori presenzialisti” un idea vera di onesta’ e coerenza .Auguri bicchierino.

  8. Gianfranco Soldera

    25/03/2010 at 13:11

    Auguri Giulio!
    Franco, Graziella, Mauro, Monica, Paolo e le bimbe, tutti abbracciamo Giulio l’amico di sempre.

    • Franco Ziliani

      25/03/2010 at 13:23

      Caro Gianfranco, grazie, di cuore, per la vostra testimonianza di affetto nei confronti di Giulio e benvenuto su Vino al Vino, é un onore, per tutti noi che amiamo i tuoi vini, leggerti

  9. Andrea Pagliantini

    25/03/2010 at 20:17

    Solo Vita Di Benedetto poteva avere il coraggio di allungare un Brunello di Montalcino davanti al Maestro con l’acqua gassata.
    Infiniti auguri ad un grande galantuomo.

  10. Silvana Biasutti

    26/03/2010 at 15:09

    Vita può questo e altro: persona schietta, semplice, che non se la tira; con un bel palato…per le etichette!
    Ri-auguri a Gambelli.

  11. Alessandra Roma

    28/04/2010 at 16:21

    Bicchierino: La Degustazione Vera! Tanti cari auguri da un tuo piccolo gruppo di fan di Roma!

  12. Pingback: Giulio Gambelli enologo dell’anno 2011 per acclamazione | altraversilia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy