Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enoriflessioni

Pietro Ratti nuovo Presidente del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe Roero

Pubblicato

il

Una gran bella notizia: quello che auspicavo qualche giorno fa in questo post, si è puntualmente verificato e trent’anni dopo Renato un altro Ratti diventa presidente del Consorzio Barolo Barbaresco Alba Langhe Roero.Ieri sera Pietro Ratti è stato eletto (con 727 voti contro i 482 andati all’altro candidato Nicola Argamante) dall’assemblea dei soci del Consorzio, che hanno nominato il nuovo Consiglio i cui componenti cercherò di comunicarvi appena possibile (tra gli eletti Marta Rinaldi, Alfio Cavallotto, Nicola Argamante, Claudio Rosso, Massimo Penna, Aldo Vacca, Cesare Benvenuto).
A Pietro Ratti i complimenti più sinceri e soprattutto gli auguri, miei e dei lettori di questo blog, tra i quali sono moltissimi gli appassionati, ma che dico, gli “innamorati” dei vini albesi, di buon lavoro, per una presidenza che lasci davvero il segno e sia all’altezza delle aspettative. Auguri Pietro!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. IlConsumatore

    30/03/2010 at 11:42

    Un “in bocca al lupo” a Pietro!

    • Franco Ziliani

      30/03/2010 at 12:07

      peccato che ieri sera, come mi é stato raccontato, i due candidati non abbiano esposto in maniera esaustiva i loro programmi, ad esempio come intendessero agire rispetto alla nuova legge sulle denominazioni d’origine approntata dal Ministero dell’Agricoltura, e così c’é stato un gruppo di produttori che, contrariati per questa cosa, si sono astenuti.
      Sarebbe opportuno ora che, nelle sedi competenti, e se vuole anche parlando con la stampa – che non va certo “demonizzata” Pietro, ma cerca di fare onestamente il proprio lavoro, quello di informare… – Ratti ora spiegasse quello che non é stato possibile spiegare ieri sera

  2. Luca Cravanzola

    30/03/2010 at 13:14

    Complimentissimi a tutti!!In particolar modo a Marta Rinaldi già eletta Miss Tutela!! Aggiungo poi Alfio Cavallotto.. che bello vedere giovani così dentro la mischia!

  3. Katia Rivetti

    30/03/2010 at 13:38

    vorrei fare i miei più sinceri complimenti a tutti i neo-eletti… e vorrei sentire parlare di Territorio Piemonte e non solo di alcune denominazioni vuoi perchè piccole, vuoi perchè grandi, in questo momento c’è bisogno di marketing territoriale… ricordiamoci che CON LA CONCORDIA ANCHE LE PICCOLE COSE CRESCONO. CON LA DISCORDIA ANCHE LE PIù GRANDI OPERE VANNO IN ROVINA…

  4. paolo

    30/03/2010 at 14:57

    Auguri!
    Ora che è stato silurato l’assessore Taricco vedremo se quello della Lega saprà fare anche peggio…

    • Franco Ziliani

      30/03/2010 at 15:07

      sarà uno dei primi banchi prova del nuovo presidente della Regione Cota la scelta dell’assessore all’Agricoltura in una regione a fortissima vocazione agricola e vitivinicola come il Piemonte. Dopo l’onesto Taricco, speriamo si possa fare di più…
      Una prima intervista al neo presidente su questo sito: http://www.400asafoto.com/sapori/?p=2758

  5. loris zonta

    12/04/2010 at 19:13

    Complimenti al neopresidente Pietro RATTI, da tutto lo staff di ENOLTECNO, nella convinzione che svolgerà un ottimo lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy