Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enovarie

I cento volti del Barolo: grande banco d’assaggio martedì 2 febbraio a Modena

Pubblicato

il

Vi avevo già avvertito, ma non posso che ricordarvi, nel caso non abbiate fatto un nodo al fazzoletto e non vi stiate già dirigendo, o progettate di farlo, verso Modena, che martedì 2 febbraio, nella città della Ghirlandina, ci sarà un grande evento per tutti gli appassionati di quel vino sommo, anzi, IL VINO, che corrisponde al nome di Barolo.
Con la fantastica collaborazione degli efficientissimi, appassionati responsabili di A.I.S. Modena, abbiamo progettato e organizzato un grande Banco d’assaggio, intitolato Un vitigno, una terra, un vino: i cento volti del Barolo, in programma dalle 16 alle 21 presso l’Hotel Raffaello (situato a soli due km dall’Autostrada A1 – vedete qui dove), che offrirà la bella possibilità di degustare 121 vini, per l’esattezza 80 Barolo, 3 Barbaresco, 13 Nebbiolo d’Alba e Langhe Nebbiolo, 15 Barbera d’Alba, 5 Dolcetto d’Alba, 6 vari (Alta Langa, Verduno Pelaverga, Langhe Rosso, ecc.). proposti da qualcosa come trentatre vignaioli di Langa, che in larga parte saranno direttamente presenti per incontrare gli appassionati e rispondere a tutte le loro curiosità, raccontare come lavorino, come nascano i loro vini, quale sia la particolarità dei loro cru e delle zone dove operano.
Una vera e propria full immersion nei terroir del Barolo, nei suoi multiformi colori e aromi e sfumature di gusto, con qualcosa come 19 Barolo di Serralunga d’Alba, 15 di La Morra, 14 di Castiglione Falletto, 12 di Monforte d’Alba, 8 di Barolo, 7 di Verduno, uno di comuni vari, proposti da aziende note, meno note, da scoprire, selezionate e convinte a non mancare dal vostro umile cronista.
Ci tengo a sottolineare che questa manifestazione ha l’ambizione di proporsi come un grande evento barolesco non solo per gli abitanti di Modena e dintorni, ma per tutti gli amanti di questo vino dalle mille sfumature di tutta la pianura padana, visto che Modena dista 20 da Reggio Emilia, 50 km da Bologna, oppure da Parma o Mantova, 105 da Verona, 135 da Brescia o da Firenze e 180 chilometri da Milano.
Nel corso della manifestazione oltre ai grandi vini in assaggio libero, si potranno anche degustare specialità piemontesi, salumi e formaggi gentilmente offerti dal Consorzio del Barolo e Barbaresco. Il tutto per un costo di partecipazione fissato in 15 euro (oltre ai cinque euro di cauzione per il bicchiere, che verranno restituiti all’uscita).
Per avere qualche informazione in più e segnalare, sin d’ora, la vostra presenza si contattate lo staff dell’A.I.S. Modena a questo indirizzo di posta elettronica, oppure a questo numero di telefono: tel: 348-3403443.
Io ci sarò e voi?
Programma: I cento volti del Barolo

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Diego

    30/01/2010 at 18:08

    Evento imperdibile per gli appassionati vista la presenza di molti ottimi produttori. Ci siamo già organizzati con un paio di amici. Partenza da Vicenza. Spero in una buona riuscita e comunque complimenti per l’evento. Arrivederci a Martedì.
    Diego

  2. alan

    03/02/2010 at 12:37

    gran bella manifestazione…e che vini!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy