Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Indignazioni

Dedicato ad un “amico”, dal cuore del Vulture dell’Aglianico

Pubblicato

il

Ricordando questo post – leggete qui – ed il ruolo che questa coraggiosa produttrice, Sara Carbone, aveva avuto nell’aiutarci a smascherare un episodio di ordinario squallore, enomarchette a prezzi di saldo proposte da un tale che si spaccia per giornalista e che incredibilmente ancora s’incontra, invitato dagli organizzatori, in occasione di manifestazioni che vorrebbero essere serie e credibili, trovandoci a Melfi in Basilicata Luciano Pignataro ed io non potevamo dimenticare.
Naturale quindi, anche perché i vini sono buoni (e potrebbero esserlo anche meglio se il legno…, vero Sara e Luca?) e le due nuove cantine, quella moderna di vinificazione e quella antica, stupenda, recuperata e restaurata con gusto e misura, accoglienti, che noi, trovandoci a Melfi per Aglianica 2009, si programmasse una visita all’azienda Carbone.
E come è diventata ormai un’abitudine, dopo il lavoro serio e le eno-zingarate di Radici a Monopoli (vedere immagini qui), ci è sembrato ovvio, dopo aver degustato i tre Aglianico, il Terra dei Fuochi, il 400 Some e lo Stupor Mundi, ed il Fiano, che noi si chiedesse a Luca Carbone di ritrarci per immortalare fotograficamente il momento. E mandare un saluto, nel caso si fosse dimenticato di noi ad un “amico” lontano, uno che abbiamo già servito di barba e capelli e trattato, anche qui, come meritava…
Peccato che al momento di scattare la foto, invece di pronunciare il consueto cheese, non abbiamo pensato a fare un bel miao…

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Mario Crosta

    09/09/2009 at 10:19

    siamo la coppia piu’ bella del mondo
    e ci dispiace per gli altri,
    che sono tristi, che sono tristi…

  2. Beniamino D'Agostino

    10/09/2009 at 21:57

    e invece la faccia dei due gatti che hanno appena iniziato a digerire il sorcio ce l’avete davvero ehehehehehe GRANDI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy