Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enovarie

Blogger in trasferta: inviato speciale per Blogsommelier.it al Congresso A.I.S. in Basilicata

Pubblicato

il


L’ho già annunciato qui e per completezza dell’informazione nei confronti dei lettori di Vino al Vino lo dico anche qui: da mercoledì 30 settembre a domenica 4 ottobre sarò ancora blogger in servizio permanente effettivo, ma attivo, più che qui (tranquilli, ho già programmato comunque una serie di post che verranno pubblicati) su questo blog, quello del 43° Congresso dell’Associazione che si svolgerà dal 30 settembre al 4 ottobre, tra Barile, Rionero in Vulture, Melfi e Matera in Basilicata, per l’impegnatissima organizzazione dell’A.I.S. Basilicata.
Un Congresso all’insegna dell’Aglianico (vedi la foto scattata ad inizio mese in occasione dell’Aglianica Wine Festival) il grandissimo vitigno, uno dei più grandi italiani in assoluto, il più grande del Sud, che è il sigillo dei più grandi vitigni, targati Aglianico del Vulture, prodotti in questa zona collinare posta tra Puglia e Campania.
Anche quest’anno, come lo scorso anno in occasione del Congresso di Catania, ripeteremo l’esperienza del blog del Congresso, mediante il blog dedicato intitolato Blog sommelier, ovvero il diario di A.I.S. Come ho spiegato, la formula resta la stessa collaudata in occasione del Congresso di Catania: cronache, informazione, qualche indiscrezioni, chiacchiere con i protagonisti, immagini, per provare a dare “il polso” della situazione e restituire, soprattutto ad uso e consumo di chi in Basilicata non potrà esserci, l’atmosfera, il feeling, l’entusiasmo e le tensioni (presenti soprattutto nei 18 semifinalisti del Trofeo che dovrà eleggere il migliore sommelier italiano del 2009) del Congresso.
E’ un’esperienza particolare, quella di raccontare, live blogging, quello che accadrà in giorni fittissimi di appuntamenti, visite, incontri, degustazioni, scoperte (di vini, ma anche di posti, persone, situazioni), di cui avverto particolarmente la responsabilità e che sono lieto che l’A.I.S., fidandosi della mia esperienza di blogger e comunicatore via Internet (curatore anche delle news del sito Internet dell’Associazione e della rassegna stampa settimanale WineWebNews, alla quale è possibile per tutti abbonarsi, qui), e di una certa esperienza maturata sul Web, abbia voluto anche quest’anno affidarmi.
Per ora, per entrare nel clima del Congresso e della “competizione”, perché un Concorso italiano è sicuramente una gara e una piccola, serrata, comprensibile lotta per affermarsi (perché se pure De Coubertin diceva che “l’importante non è vincere ma partecipare, ogni partecipante ad un concorso lo fa con l’obiettivo, se possibile, di vincere e magari di trionfare…), ho pubblicato sul blog, in ordine sparso, man mano che mi arrivano, compresi in una galleria che ho voluto intitolare “i semifinalisti si presentano”, brevi riflessioni dei 18 sommeliers che si sfideranno e che ora raccontano lo spirito con il quale si presentano al Congresso e al Concorso.
Arrivederci dunque su Blog Sommelier!

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Giuseppe

    30/09/2009 at 09:48

    Ciao Franco, quando la manifestazione arriva a Matera, vienimi a trovare, mi farebbe piacere, nel Sasso Caveoso ho un’enoteca/prodotti tipici e magari assaggiamo qualcosa insieme…

  2. mimmo sciutteri

    30/09/2009 at 12:30

    Speriamo che l’AIS si accorga, chi sono i pochi e veri Contadini Vignaioli dell’Aglianico del Vulture.
    Cordialmente
    Mimmo

  3. Giuseppe

    01/10/2009 at 10:53

    Beh rispetto al numero totale, devo dire che il numero di vignaioli VERI nell’area dell’Aglianico del Vulture è abbastanza elevato, escluderei 5-6 aziende, per il resto sono Contadini Vignaioli, chi riesce meglio e chi no…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy