Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Appuntamenti

Verticale di Barbaresco Rabajà Castello di Verduno in Valtellina

Pubblicato

il

Non dite, nel caso non troverete più posto, che non vi avevo avvertito per tempo, che non vi era stata data la possibilità di partecipare, se vivete tra Lecco, Brescia e la Valtellina, a questa degustazione.
Con circa un mese di anticipo sulla data di svolgimento, fissata per la sera di mercoledì 22 aprile, alle ore 20, ci tengo a darvi informazione (e possibilità di iscrivervi, se la cosa v’interessa) della degustazione che si svolgerà presso l’Osteria Nebbiolo di Albosaggia, alla periferia di Sondrio.
In terra di Nebbiolo, pardon, Chiavennasca, parleremo di Barbaresco, e soprattutto lo degusteremo, grazie ad una vertiginosa verticale, sono ben sette le annate che verranno proposte, dal 1999 al 2005, di quella che da tempo (leggete qui) definisco una delle aziende più interessanti e valide del panorama barbareschi sta, il Castello di Verduno, acquisito nel 1838 dal Re Carlo Alberto di Savoia e successivamente, all’inizio del ‘900, dalla famiglia Burlotto, oggi condotta dai coniugi Gabriella Burlotto e Franco Bianco, produttore di Barbaresco da quattro generazioni.
Prodotto da uve coltivate in una delle sottozone più note e celebrate del Barbaresco, il magnifico vigneto Rabajà sito in Barbaresco, come ho già scritto (leggete qui) il Barbaresco del Castello di Verduno è un vino di grande personalità, timbro classico e complessità, un fondista che si esprime splendidamente a distanza.
Il 22 aprile, alla presenza di Mario Andrion, giovane enologo dell’azienda piemontese, accompagnati da prodotti tipici valtellinesi e da un piatto di cinghiale finale, degusteremo (sarò io a condurre la degustazione) le seguenti annate:
Barbaresco DOCG Rabajà 2005 (anteprima assoluta)
Barbaresco DOCG Rabajà 2004 (in commercio da settembre 2009)
Barbaresco DOCG Rabajà 2003
Barbaresco DOCG Rabajà 2002
Barbaresco DOCG Rabajà 2001
Barbaresco DOCG Rabajà 2000
Barbaresco DOCG Rabajà 1999

Il costo di partecipazione alla serata è di 40 euro che scendono a 30 euro per i soci AIS e ONAV cui verrà riservato uno speciale sconto di 10 euro.
Prenotazione obbligatoria allo 0342.201630
o via mail a questo indirizzo

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. vocativo

    29/03/2009 at 00:06

    Degustazione ghiottissima, non solo per le anteprime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy