Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Indiscrezioni

Deciso finalmente il divorzio tra Gambero rosso e Slow Food?

Pubblicato

il

Per anni, oltre venti, siamo stati abituati a vedere associati questi due loghi, in un matrimonio, sempre più d’interessi e sempre meno d’amore, dove anche se i due coniugi si sopportavano a malapena  e magari talvolta litigavano di brutto, erano costretti a rimanere insieme, corresponsabili delle discutibilissime scelte fatte in materia di vini e aziende premiate e sull’estetica e sulla “filosofia” del vino indicata a quel Signor Pantalone, pagante e spesso cornuto e mazziato, che è il consumatore.
Ora, dopo che negli ultimi mesi sono successe un sacco di cose e dopo che la crisi (con l’annunciata cassa integrazione per un bel numero di dipendenti al Gambero) si fa pesantemente sentire, il duo che ha editato dal 1987 la guida Vini d’Italia, la chiocciola ed il gambero, ovvero Slow Food e Gambero rosso, come rivela Francesco Arrigoni (ex gamberista) sul suo eccellente blog WebWineFood ospitato sul sito Internet del Corriere della Sera, annuncia (leggete qui) avrebbero finalmente deciso e sancito il divorzio (che da tempo era nell’aria e nella logica delle cose) e addirittura la pubblicazione, per la serie ne sentivamo proprio il bisogno, di una guida dei vini ognuno.
Che dire? Che vadano pure ognuno per la propria strada, tanto più danni di quelli che hanno già combinato insieme separatamente non riusciranno di certo a farne…

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
37 Commenti

37 Commenti

  1. Pingback: Quinto quarto » Gambero Rosso-Slow Food..è la fine? A Los Angeles salta anche la degustazione dei Tre Bicchieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy