Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Indiscrezioni

Banfi 2003 Brunello cleared by authorities

Pubblicato

il


In Italia non si ha ancora notizia di una comunicazione ufficiale in tal senso (che quantomeno a me non é arrivata e non arriverà di certo…), ma dagli Stati Uniti, grazie all’amico Jeremy Parzen, ottimo wine blogger in proprio con Do bianchi, e mio sodale nell’avventura di VinoWire, è trapelata la comunicazione (leggi qui) che il Brunello di Montalcino 2003 della Castello Banfi ha ricevuto il semaforo verde dalla Procura di Siena, che ne ha autorizzato la commercializzazione, oltre all’imbottigliamento del 2004.
Il testo integrale inglese, che essendo la Banfi un’azienda a proprietà e capitale totalmente americano non traduco, dice: “In a press release issued just moments ago (3:48 p.m. EDT), Banfi Vintners has announced that Castello Banfi’s 2003 Brunello di Montalcino has been cleared for release by Siena authorities and that bottling of the 2004 vintage has begun. Castello Banfi was one of at least 5 wineries implicated in the Siena prosecutor’s office investigation of Brunello producers.
According to the statement, issued by Banfi Vinters’ Long Island, NY office, analysis showed that the wine was made from 100% Sangiovese grapes grown in Montalcino. The statement does indicate, however, that “a small percentage of the production still has to undergo analysis for clearance”.
Prendo atto senza alcun commento di questa novità e mi chiedo solo, ma come faceva quella celebre canzone di Riccardo Cocciante?

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
13 Commenti

13 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy