Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Enovarie

Anteprima Costa Toscana: prime impressioni

Pubblicato

il

Un saluto e un commento al volo – sono ancora in terra lucchese, in quel di Montecarlo, sede dell’omonima Doc – sulla degustazione – faticosa – dei vini delle aziende che fanno capo all’Associazione Grandi Cru della Costa Toscana.
Assaggiati oltre 75 vini delle annate attualmente in commercio e una cinquantina di vini “en primeur” dell’annata 2007. Non sono un fan delle degustazioni en primeur, ma devo dire che é stato molto meno difficile assaggiare questi “vini” assolutamente in fieri, wine in progress ancora incompiuti, che degustare i vini già imbottigliati e attualmente in commercio, di annate 2006, 2005, 2004.
Nella stragrande maggioranza di questi vini ho visto ancora di scena una stilistica ormai antica e superata, all’insegna del motto “piacevolezza zero” o poca. Concentrazioni esasperate, estrazioni super, abbondanza di legno e poco equilibrio. Impressionanti nel colore, massicci, potenti, ma eleganza vo cercando e voglia di passare dalla fase dell’assaggio a quella della beva pressoché inesistente.
Nei 2007, ancora in larga parte intaccati e condizionati dal legno, ho visto invece un’aria nuova, altra freschezza, altro equilibrio, altra presenza di un frutto non marmellatoso, ben altro equilibrio, sapidità, corredo acido evidente, segno, mi auguro, di un cambiamento di rotta e di un ritrovato buon senso, dopo gli anni delle esagerazioni e delle esasperazioni stilistiche, dei vini fatti pour épater les dégustateurs et le guide, non certo dalla parte del consumatore.
Il racconto dettagliato della mia degustazione nei prossimi giorni. Oggi giro per Montecarlo, domani degustazione, che credo sarà molto interessante, dei vini di Montecarlo… 

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. Giovanna

    27/05/2008 at 23:24

    Ciao Franco, ho dei bellissimi ricordi di Montecarlo! un paesino che mi è rimasto nel cuore. Che belle colazioni all’antica Casa dei Rassicurati…
    Spero sia sempre così bello e vero.

  2. Franco Ziliani

    28/05/2008 at 10:04

    Confermo che all’Antica Casa dei Rassicurati http://www.anticacasadeirassicurati.it a Montecarlo, si sta benissimo e che si é coccolati anche con delle squisite colazioni. Bravissime davvero le tre gentili signore che si occupano, con amore e passione, di far sentire gli ospiti a casa loro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy