Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Blogosfera

Il vino del giorno, the social way, ovvero il “testimone” del vino

Pubblicato

il

La parola d’ordine, così ha voluto Massimo (Bernardi) per animare ulteriormente il suo Food tabloid Kela blu, e per costruire un piccolo spazio di mini wine tasting, di rapide impressioni d’assaggio di vini è stata semplice: passarsi il testimone come in una staffetta, dire la propria e poi lasciare che sia un altro a dire la sua, all’insegna dell’eterogeneità, della pluralità delle opinioni e delle idee, senza alcuna “estetica” vinosa precostituita, senza nessuna “filosofia” enoica dominante.
Bene, il risultato è “il vino del giorno. The social way”, ovvero un piccolo spazio, 500 battute, un cameo all’insegna di Bacco, dove raccontare, ognuno con il proprio stile, con il proprio linguaggio, la propria verità, quello che un determinato vino gli ha detto, le emozioni, la piacevolezza, il gradimento, oppure l’indifferenza assoluta o la voglia di dire al produttore di quel vino muto e insipido “m.p.n.t.l.b.t.”, ovvero “ma perché non te lo bevi tu?”…
Pochi giorni di vita e già un proprio stile, un modo simpatico, vivo e schietto, di raccontare il vino e subito un’autentica chicca, questo racconto del vino en raccourci, questo dialogo immaginario da enoteca, scritto da un enotecaro blogger di razza e scrittore originale e curioso come Fiorenzo Sartore, impegnato a farci piacere un vino generalmente insopportabile quale il Nero d’Avola. Poche parole, ma tutte azzeccate, tutte al posto giusto.
All’amico Massimo l’augurio che anche gli altri deuteragonisti (o co-protagonisti?), quasi tutti impenitenti e orgogliosi wine blogger, sappiano essere, nelle loro comparsate, dal lunedì al venerdì, su Kela blu, all’altezza. E magari sorprendere, non solo con la loro presenza su quel blog, ma per quello che scriveranno, i lettori…
p.s. intanto se volete leggete questo primo intervento

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy