Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Appuntamenti

Cheese: tutto quanto é formaggio per quattro giorni a Bra

Pubblicato

il

Per gli amanti dei formaggi (ma anche della prevedibile allegra confusione che regnerà per l’intera durata della manifestazione) segnalo, doverosamente, nonostante la mia scarsa “simpatia” per gli organizzatori, la rassegna Cheese, ovvero tutto quanto fa formaggio, in Italia e nel mondo, in programma a Bra (sede della golosa associazione) in provincia di Cuneo, a poca distanza da luoghi sacri del Barolo come Verduno e La Morra, da venerdì 21 a lunedì 24 settembre.
Programma dettagliato sul sito Internet della manifestazione.

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. luciano scarzello

    21/09/2007 at 20:08

    Cheese è comunque un grande evento. Anche il sindaco Cammillo Scimone lo ha detto precisando che per la nuova Cuneo-Asti (da terminare) dovremo attendere altri cinque anni…e, con tono di giubilo, ha anche detto che l’attuale statale resterà “Slow”…bene, stupendo! tanto- chissenefrega – le autorità viaggiano sulle auto blu con sirena, solo i comuni mortali viaggiano come possono…dunque, w la lentezza e w lo slow!

  2. Gabriele

    24/09/2007 at 22:17

    Una bella giornata, non c’è che dire. Anche se…
    Anche se rispetto alla scorsa edizione questa mi è sembrata sottotono, un sacco di ottimi prodotti nella sala del formaggio, ma pochi produttori fuori con i loro banchett, anche se le cose interessanti non mancavano. E qui racconto un aneddoto: trovato un produttore con del Bitto stagionato 4 anni ne prendo un pezzo, vado alla sala del formaggio con più di 1500 etichette al bicchiere e inizio ad assaggiare diverse tipologie di formaggi cercando di abbinarle al giusto bicchiere, arrivato a non sò quale formaggio mi ritrovo con dell’ottimo barbaresco piemontese nel bicchiere, poi un barolo e li mi ricordo del Bitto! Ho pensato: bene, visto che stiamo bevendo nebbiolo e che qui ho IL FORMAGGIO Valtellinese per eccellenza fammi prendere un Sassella, un Inferno, comunque un bel nebbiolo di montagna! Bene, anzi no, non c’era traccia della Valtellina in tutta la carta de vini. Nemmeno l’ombra. Bah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy