Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Blogosfera

Schermaglie dialettiche via Web: boatos e smentite tra blog e forum

Pubblicato

il

Simpatico e arguto il buon Massimo Bernardi già Peperosso, il primo, l’originale, l’inimitabile, non quello di oggi, da qualche tempo blogger ospite del Gambero rosso editore con Kela blu, si chiede “perché le cose migliori capitan sempre quando il mondo è in vacanza?“. Ovvero quando un blog costringe un potente direttore di una guida, nientemeno che sul forum del Gambero rosso editore, a rispondere ad una serie di ricorrenti rumors, boatos – che erano stati materializzati sotto forma di un commento di uno sconosciuto lettore, tale Gigi Portici, pubblicato su Vino al Vino – relative alla nuova proprietà del Gambero rosso editore, che sarebbe finito, dicunt, ma la voce negli ambienti romani è insistente…, nelle mani di un editore – produttore di vino con azienda in Chianti Classico e di un notissimo grandissimo (per quantità) produttore veneto, con aziende in tutta Italia.
Bernardi ricostruisce tutta la singolare vicenda, il tam tam mediatico, il rimbalzo di interventi e commenti su Vino al Vino e sul forum del Gambero rosso, la smentita di Cernilli, la presa d’atto di Gigi Portici (se esiste Gigi batta un colpo, si faccia riconoscere, si riveli, mi piacerebbe tanto sapere chi è…) della smentita di Cernilli.
E poi altre schermaglie dialettiche, bagattelle via Web, indiscrezioni, ipotesi…
Ma non avevano detto e scritto, ma non Stefano Bonilli, altro numero uno del Gambero rosso editore, che al tema, ovviamente sul suo blog Papero giallo, aveva dedicato un post,  che i blog sono stupidaggini, che non vanno presi sul serio, che sono una sorta di cazzeggio on line? E che i blogger sono dilettanti allo sbaraglio, dei perditempo che non meritano alcun credito ?

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. vignadelmar

    04/08/2007 at 12:22

    Sig.Ziliani, visto che fa riferimento al dibattito in corso sul forum del Gambero Rosso, Le faccio notare che alcuni la additano come partecipante al dibattito stesso con il nome di “barolovero”.
    Conferma o smentisce questa circostanza ??

    Cordiali saluti e grazie.

  2. Giovanni

    04/08/2007 at 13:23

    Girovagando, in questi giorni di calma apparente, ho trovato questo blog : http://blobfood.blogspot.com/ .Forse sarà pure un pò troppo polemico con Tombolini, ma a proposito di schermaglie, qui non mancano. Mi sa che il preciso e puntuale Tombolini a volte cazzeggi anche lui, specie con la lingua inglese.
    Saluti

  3. andrea gori

    04/08/2007 at 23:14

    credo che bonilli su questo si sia ricreduto! Del resto solo gli stupidi non cambiano mai idea…cmq per ora siamo sempre ai boatos, giusto?

  4. Sara

    05/08/2007 at 11:51

    Vorrei rispondere a “vignadelmar” con una domanda (anche se so che non si fa): le pare possibile che Ziliani si metta ad usare un nome fasullo invece del proprio? Non è da lui! E poi, per quale motivo? Non è certo uno che ha paura di esporsi! Inoltre, a voler ben guardare, lo stile di “barolovero” non è proprio quello di Ziliani…

  5. vignadelmar

    05/08/2007 at 13:10

    Gentile Sara, io Ziliani lo conosco da pochissimo ed in maniera superficiale, non ne so quindi riconoscere lo stile.
    Ho solo fatto una domanda.

    Ciao

  6. loriscarletti

    06/08/2007 at 09:24

    Ho visto blobfood,buona l’idea, come dice lo stesso Tombolini,ma con rigore. Rileggendo il commento di Tombolini su questo blog mi domando: ma forse qualche inesattezza l’ha scritta, come chiede blobfood, dove sta scritto che avrebbero dovuto aprire Eataly a Genova a giugno? Perchè Tombolini scrive di accord(i) e cita l’articolo dove in realtà si parla di accordo a New York? Qualche retromarcia anche lui? Io ho già dato. Ma sicuramente, anche questa volta,tirerà fuori dal cilindro (google)qualche altrà novità, però ci dia una spiegazione,qui oppure su blobfood.Schermaglie.
    Saluti
    Loris

  7. Giovanni

    08/08/2007 at 08:57

    Sig. Ziliani, anch’io ho letto il forum di gambero rosso e ad essere onesto anch’io ho avuto il dubbio che lei sia Barolovero. Mi aiuti fare chiarezza. Se vuole.
    Giovanni

  8. loriscarletti

    09/08/2007 at 16:39

    Buondì sig. Ziliani, a forza di vagare per Eataly ho conosciuto il mio “amico di merende” Giovanni; ma com’è che lei taglia i commenti?(per sentito dire). Adesso mi iscrivo al forum del Gambero,visto che c’è già il mio amico. Faccia un salto anche lei e chiuda definitivamente questa “polemica”.
    Saluti

  9. DamionKutaeff

    22/03/2008 at 21:26

    Hello everybody, my name is Damion, and I’m glad to join your conmunity,
    and wish to assit as far as possible.

  10. Ettore

    01/05/2008 at 22:23

    Caro Ziliani, ha visto che l’autore di blobfood ha cancellato i blog gemelli? Lei conosce il motivo? Conosce anche l’autore? Noi siamo curiosi di saperne di più, attendiamo con ansia sue notizie.

    Con stima.

  11. Franco Ziliani

    02/05/2008 at 09:05

    Ettore risparmi la sua “ansia” per cose più importanti. non so di cosa stia parlando, per me quel “blog” non é mai esistito…

  12. Ettore

    02/05/2008 at 09:45

    Eppure signor Ziliani su quel blog avevo letto molto di lei, tante battutine… ma questo lei lo sa meglio di me.
    Si è mai chiesto chi fosse l’autore? Pensi se scoprisse che a scrivere quelle cose fosse stata una persona che lei conosce bene e che per giunta stima, pensi la sorpresa…

    Buon lavoro, Ziliani

  13. Franco Ziliani

    02/05/2008 at 09:57

    …posso risponderle con franchezza dicendo, come direbbero a Napoli, “e chi se ne fotte!”? il suo modo di fare é patetico, se ha qualcosa da dire e nomi da fare lo dica chiaramente, altrimenti vada a perdere il proprio tempo altrove…

  14. Ettore

    02/05/2008 at 10:31

    Nessun problema Ziliani, se mi sono permesso è per la stima che nutro nei suoi confronti e perchè conosco la sua lealtà e franchezza, altri non lo sono stati, e continuano a non esserlo, con lei.
    Buon lavoro lo stesso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy