Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Blogosfera

E’ tornato Peperosso. Ma per ora solo a parole…

Pubblicato

il

Da una comunicazione inviatami da Anna scopro che Peperosso, che aveva chiuso i battenti nel marzo 2006, quando il suo artefice e deus ex machina Massimo Bernardi, dopo un solo anno di attività e dopo aver creato un blog cult aveva detto buongiorno e grazie e se n’era andato alla ricerca di altre dimensioni, avrebbe riaperto. Beh, l’indirizzo Web è sempre lo stesso, Peperosso.info, l’editore lo stesso Comunica group di Luca Ajroldi, che in post intitolato E’ pronto in tavola informa che “la cucina riapre. Dopo un lungo periodo di chiusura, di fornelli spenti e, quel che è peggio, di community dispersa in mille rivoli, abbiamo il piacere di tornare ad animare la blogosfera italiana con un irrituale, ironico, sorprendente web 2.0 dedicato al cibo”.
Il carattere del blog, dichiara, sarà diverso, perché “a differenza del vecchio Peperosso, gestito da quell’impareggiabile amico che si chiama Massimo Bernardi e che ha preso strade diverse, questo sarà un blog di autori, al plurale”, ma per il momento, al di là di questo post di annuncio, di quello che Peperosso 2.0 potrà diventare non si capisce assolutamente nulla.
Si nota solo, con dispiacere, che sulla home page figurano gli archivi di un anno di post, dal maggio 2005 al marzo 2006, ma che per ora non sono attivi.
Un ben tornato dunque a Peperosso 2.0, che torna a farsi sentire solo qualche giorno prima dell’annunciato e ormai prossimo (era ora Massimo!) ritorno on line di Bernardi con un blog (titolo top secret) realizzato per il Gambero rosso editore, ma penso che recuperare il vecchio spirito, ironico, scanzonato, libero, irriverente il giusto, che rese unico Peperosso non sarà facile.
Auguri a tutti, comunque, a Luca Ajroldi e a questa sua nuova creatura e a Massimo Bernardi. Abbiamo solo da guadagnare dall’arrivo di nuove voci – soprattutto se libere e vivaci – nella blogosfera…

p.s. a proposito degli archivi storici di Peperosso, il buon Fiorenzo segnala sul suo blog che é possibile recuperarli tramite questo link

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

0 Commenti

  1. luca ajroldi

    22/06/2007 at 08:43

    Ziliani,grazie degli auguri, Ne abbiamo veramente bisogno. Peperosso 2.0 sarà un blog completamente diverso. Mi sono confrontato a lungo con gli autori proprio per non correre il rischio che il nuopvo fosse una scimmiottatura del vecchio. Sarà un blog d’informazione e basta. D’altronde noi giornalisti cos’altro sappiamo fare?

  2. fiuto

    25/06/2007 at 07:21

    ..”D’altronde noi giornalisti cos’altro sappiamo fare?”

    ..Montanelli che era? Muratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy