Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Appuntamenti

Settimane altoatesine della Strada del Vino

Pubblicato

il

Con l’inaugurazione, giovedì 3 maggio, presso la consueta sede di Castel Mareccio a Bolzano della grande Mostra dei vini altoatesini, che rimarrà aperta sino a sabato 5 e vedrà 60 aziende produttrici presentare circa 300 vini in degustazione, si apre una ricchissima serie di appuntamenti, le Settimane altoatesine della Strada del Vino che fino a sabato 19 maggio saranno disseminati lungo la panoramica e scenografica Strada del Vino o Weinstrasse che da Salorno, nella Bassa Atesina, al confine con la provincia di Trento, si snoda sino a Bolzano e poi, in direzione Merano, verso Terlano, Andriano e Nalles.
Con uno sforzo di coordinamento organizzativo inedito, che ha coinvolto quindici comuni, nove aziende di promozione turistica ed una quarantina di aziende produttrici, piccole e medie, cantine sociali e boutique winery, note e…saranno famose, è stato allestito un programma articolatissimo, presentato in dettaglio sul sito Internet (in lingua italiana) che propone iniziative legate al vino, alla cucina, alla produzione vitivinicola altoatesina, alla cultura e alla storia del vino in provincia di Bolzano davvero per tutti i gusti.

Occasioni di approfondimento quali le due serate di Seminario enologico ospitate il 14 e 15 maggio in due cantine di Bolzano, oppure dedicate agli spumanti metodo classico altoatesini (12 maggio a Salorno), a singole varietà quali il Lagrein (16 maggio presso il Maso Happacher di Ora degustazione di Lagrein 2004, 1998 e annate precedenti), il Gewürztraminer, il Pinot nero (il 17 e 18 maggio le Giornate altoatesine del Pinot Nero di Egna e Montagna), o ancora al matrimonio d’amore tra gli asparagi ed i vini bianchi di Terlano (11 maggio a Terlano, Vilpiano e Settequerce), alle possibilità di abbinamento a tavola e di utilizzo in cucina del Gewürztraminer.
Il tutto, ovviamente, svolto nell’ambito di visite guidate a vigneti e cantine produttrici, alternate a mostre di pittura e fotografia, ad un grande quiz intorno al vino, ad una grande giornata e serata, prevista per sabato 19 maggio, dalle 15 alle 24, nel corso della quale ci si potrà recare in visita e spostare, tramite un servizio di bus navetta, a quaranta cantine.
Il tutto nella cornice dei vigneti che scandiscono e formano il paesaggio naturale della Strada del Vino, visitando celebri località enoiche quali Termeno, Caldaro, Cornaiano, San Michele Appiano, Terlano, Magré, Cortaccia, Andriano, Cortina all’Adige, Nalles, Egna, Ora, Montagna, Salorno e ovviamente Bolzano.
Una bella iniziativa, che comprende anche momenti curiosi come il gemellaggio tra Termeno, “patria” del Gewürztraminer e Montalcino, la capitale del Brunello, con degustazioni di vini e specialità tipiche altoatesine e toscane (11 maggio presso il Castello Rechtenthal di Termeno), nonché l’introduzione all’arte e all’artigianato locale a Magré e la conoscenza di quella “piccola Venezia” che è Cortina all’Adige, un paese vitivinicolo a cavallo tra due lingue.

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy