Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa
My Wine Notes

Appuntamenti

Convegno a Montalcino per i primi 40 anni del Consorzio del Brunello

Pubblicato

il

Solenni festeggiamenti a Montalcino, venerdì 27 aprile, per celebrare i primi 40 anni di storia del Consorzio del Brunello, fondato giusto il 28 aprile del 1967 (firmatarie le aziende Colombaio di Montosoli, Casale del Bosco, Pelagrilli, La Fortuna, Abbadia Ardenga, Montosoli, Lisini, Mocali, Casanova del Romitorio, Il Colle, San Giuseppe, Bellaria, Paradiso Martini, Bagnolo, I Barbi, Collemattoni, Argiano, Capanna Cencioni, Valdicava, Poggione, Castiglion del Bosco, Poggio di Sotto e Pietrafocaia), a circa un anno di distanza dalla Doc Brunello riconosciuta dalla Gazzetta Ufficiale n°132 del 30 maggio 1966.
A quattro decenni da quella prima esperienza di libera aggregazione tra produttori che espresse un Consiglio di amministrazione formato da Leopoldo Franceschi, Giovanni Colombini, Pier Luigi Fioravanti, Elina Lisini, Nello Baricci, Manfredi Martini e come primo presidente Leopoldo Franceschi (suo vice Giovanni Colombini), Montalcino riflette sull’incredibile percorso compiuto con una degustazione (riservata ad un gruppo ristretto di giornalisti) incentrata su trenta annate, dal 1967 al 1997, e su un convegno dal titolo “Brunello di Montalcino: centoventi anni di storia, quarant’anni di denominazione, strategie per il futuro”, previsto per le 15.30 presso il Chiostro del Museo.
Dopo l’introduzione del Prosindaco di Montalcino Claudio Cesarini e del Presidente del Consorzio del Brunello, Filippo “Sarrino” Fanti, moderati dalla giornalista di Repubblica Licia Granello, sono previsti interventi del Ministro delle Politiche Agricole, Agroalimentari e Forestali, Paolo De Castro, del Segretario della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati Claudio Franci, e poi di Susanna Cenni, Assessore all’Agricoltura della Regione Toscana, Claudio Galletti, Assessore all’Agricoltura della Provincia di Siena, del presidente di Censis Servizi Fabio Taiti, del giornalista collaboratore del Sole 24 ore, nonché conduttore della trasmissione radiofonica Il Gastronauta su Radio 24, Davide Paolini.
Una bella opportunità, speriamo, per fare il punto sulla realtà di Montalcino e del suo mitico Brunello oggi, per capire dove il più celebre e mediatico vino italiano, e sicuramente il più noto negli States, potrà andare, quale strade percorrere, quali strategie darsi, nei prossimi 40 anni…
Per informazioni: Consorzio del Brunello di Montalcino 0577 848246 mail

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
Fai click per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy