Seguici su
Attenzione: questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Continua Leggi l'informativa completa

Enovarie

Torta e Champagne: Prodi festeggia così il suo compleanno

Dice (lui almeno ci crede) che sistemerà l’Italia ed i suoi disastrati conti pubblici e sostiene che il suo variopinto governo durerà un’intera legislatura. Una cosa però è assolutamente certa: Romano Prodi, il Presidente del Consiglio ciclista, di vino (e probabilmente di molte altre cose, vedi articolo…) non capisce un bel niente.La dimostrazione dalle foto […]

Print Friendly, PDF & Email

Pubblicato

il

Dice (lui almeno ci crede) che sistemerà l’Italia ed i suoi disastrati conti pubblici e sostiene che il suo variopinto governo durerà un’intera legislatura.

Una cosa però è assolutamente certa: Romano Prodi, il Presidente del Consiglio ciclista, di vino (e probabilmente di molte altre cose, vedi articolo…) non capisce un bel niente.
La dimostrazione dalle foto riportate (per completezza dell’informazione, non certo per compiacere i potenti…) sul Corriere della Sera di giovedì 10 agosto, fotografie che ritraggono il ridanciano premier intento a stappare un magnum di Champagne da servire come accompagnamento della “grande torta”, a base di “fragole, pesche, panna e pan di Spagna” con cui ha festeggiato il suo 67° compleanno.

Champagne e torta, un abbinamento totalmente fuori luogo (ma non aveva dei consulenti d’immagine e dei collaboratori che potevano consigliarlo ?) che nemmeno i più burini dei parvenu, che stappano bollicine nobili di Reims ed Epernay per far vedere che loro possono, che hanno i soldi, ripetono più, ma che l’uomo che si appresta a varare una finanziaria tutta “lacrime, sangue, sacrifici” (la consueta ricetta cara a lui e ai suoi alleati, che quando si tratta di tassare vanno in sollucchero) ha platealmente compiuto davanti a fotografi e telecamere.

Magari scientemente, per compiacere gli elettori, con la trovata di tagliare la torta con una spada (sic !), e per dimostrare che è uno di loro, e che quando si tratta di festeggiare, sorbole !, mica si può bere italiano (magari un Moscato d’Asti o un Asti Spumante o a proprio voler perpetuare la perversione dello spumante secco con il dolce, un Franciacorta o un Trento Doc), bisogna stappare Champagne, non si discute !

E magari berlo anche, come dicono le cronache, con l’anguria…

Che dire, questo è quello che ci passa il convento, quello che la maggioranza degli italiani ha scelto per reggere le sorti di questo benedetto Paese…

Print Friendly, PDF & Email

Due brevi note di presentazione Sono nato a Milano nel 1956 e dal 1966 vivo in provincia di Bergamo. Giornalista pubblicista dal 1981, dal 1984, dopo aver collaborato, scrivendo di libri, cultura, musica classica e di cucina, a quotidiani come La Gazzetta di Parma, Il Giornale, La Gazzetta ticinese e Il Secolo d’Italia, mi occupo di vino. Per diciotto anni, sino all’ottobre 1997, sono stato direttore di una biblioteca civica. Continua a leggere ...

Continua a leggere
7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Angelo
Angelo
15 anni fa

Per quanto riguarda parvenu e burini non scherzano nemmeno quelli della tua sponda. Per quanto riguarda lacrime sangue e sacrifici se sono per quelli che hanno evaso le tasse e si sono arricchiti grazie sempre ai tuoi amici ben vengano. Io da dipendente stipendiato dall governo Berlusconi non ho avuto niente.

ric
ric
15 anni fa

oltre a tutto non si è accorto che un suo ministero investe nell’immagine e promozione del vino italiano???? l’abbinamento fa veramente pena,ma se almeno avesse usato uno spumante italiano…………….ops troppo plebeo …….viva la Francia!! lì sì che sanno fare i vini per chi ha i soldi ( lui sì, noi un po’ meno )

roberto
roberto
15 anni fa

A parte la cafonaggine dell’abbinamento champagne/torta, ma che c’avrà da ridere ? Il suo governo scricchiolante ha solamente fatto sfracelli !
Indulto, figuracce con ogni categoria di lavoratori (che lo ha ridicolizzato in piazza), sanatorie per le quali dovremo pagare noi le future conseguenze … E mo becchiamoci i sacrifici. Oppure quando ce li chiedono da “quella parte” non sono più tali ?

mario
mario
15 anni fa

Con quella faccia da frizzantino in bottiglione che ha, non c’è da stupirsi che il massimo dei massimi sia per Prodi uno Champagne con il dolce. Mi stupisce piuttosto che i Francesi non siano insorti, visto che l’accompagnamento è quantomeno degradante per la loro ottava meraviglia del mondo. Potevano almeno mandarlo affanc… per via diplomatica. E qualcuno diceva che Berlusconi beve male… ma questo beve peggio!!!

Giampaolo
Giampaolo
14 anni fa

… che dire, parafrasando Churchill, non siamo un Paese povero, siamo un povero Paese!

Romano.E.
14 anni fa

Non dimentichiamoci che è cresciuto a lambrusco…..

Romano.E.
14 anni fa

Non dimentichiamoci che è cresciuto a lambrusco…..

Tendenza

Autore: Franco Ziliani - P.IVA: 02585140169 - Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini inserite in questo blog sono tratte in massima parte da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo a Franco Ziliani, saranno subito rimosse.
Privacy Policy

7
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x