Gerry Scotti testimonial dei vini dell’Oltrepò Pavese o del Prosecco?

Tutto fa brodo, basta fà i dané!… Una lezione da The Wall

Una domanda secca e sommessa. Ma quel Gerry (Virginio) Scotti, pavese di nascita, mio coetaneo classe 1956, che vediamo da illo tempo imperversare in televisione, soprattutto su Canale 5, ultimamente con il quiz prima del TG 5 denominato The Wall, è lo stesso Gerry Scotti che in occasione dell’Autunno Pavese è stato premiato dall’ingegner Franco Bosi, Presidente della Camera di Commercio di Pavia, per il suo ruolo nella promozione dell’immagine del territorio pavese e oltrepadano?

Quel Gerry (Virginio) Scotti, è sempre lo stesso di cui in occasione del Vinitaly 2017 la Gazzetta ufficiale del territorio pavese e oltrepadano, ovvero la Provincia Pavese celebrava in questo articolo la presentazione di “due nuovi vini (prodotti in sinergia con l’azienda Giorgi di Canneto Pavese) firmati da Gerry Scotti. Il noto conduttore tv ha esalato le vigne pavesi e ha sottolineato la sua soddisfazione nell’aver collaborato con Fabiano Giorgi”, Provincia Pavese che, comicamente, parlava di “Boom dello spumante Oltrepo”, quando “secondo i dati forniti da Coldiretti Pavia, in occasione del Vinitaly, negli ultimi cinque anni la produzione di Metodo Classico è aumentata del 21%” e la produzione sarebbe, cosa che non è, i numeri sono superiori, di “300 mila bottiglie all’anno”?

Un articolo dove, ancor più comicamente, si scriveva “ al rinnovato spazio della cantina “Terre d’Oltrepo” di Broni-Casteggio si sia tornati a chiedere gli spumanti della cantina “La Versa”, acquisita di recente dalla coop oltrepadana. “Abbiamo avuto un grande riscontro sui prodotti La Versa, soprattutto per quanto riguarda gli spumanti, sia da parte dei consumatori occasionale, che chiedono quando torneranno i vini sul mercato e fanno foto alle bottiglie, sia dai buyers” conferma il presidente Andrea Giorgi”…

 Domanda, ma quel Gerry Scotti, che ha lanciato in tandem con il super attivo Fabiano Giorgi alcuni vini, tra cui uno “spumante”, in vendita anche on line al costo di 16,84 euro, e che porta in etichetta, ben chiaro, il suo nome, è lo stesso Gerry Scotti che…?

Ma dai, non ci posso credere, sarà sicuramente un altro, un omonimo, une si spaccia per lui, uno che ha preso il suo nome, un altro dal produttore di vino in terra (ho scritto terra non Terre..) d’Oltrepò premiato dalla Camera di Commercio di Pavia per il suo ruolo nella promozione del territorio pavese e oltrepadano, quel Gerry Scotti che come da contratto pubblicitario, immagino a diversi zeri (magari un centomila euro a puntata?) “dal 17 al 23 Gerry Scotti brinderà con Sant’Orsola Prosecco. Dal 24 al 31 Gerry Scotti condurrà il momento televendita con Sant’Orsola Prosecco Luxury”?

Va bene che the show must go on, e che business is business, soprattutto quello del popolare conduttore televisivo pavese, ma qualcuno informi:

a) Fabiano Giorgi;

b) Il Presidente della Camera di Commercio di Pavia Franco Bosi;

c) Il Consorzio tutela Vini Oltrepò Pavese;

d) La Provincia di Pavese e la sua filiale sovietica, pardon russa, denominata Pravda,

che lo stesso Gerry (Virginio) Scotti, premiato per la sua promozione del territorio pavese e oltrepadano, sotto Natale fa il testimonial, ben pagato, per un Prosecco prodotto nemmeno da un’azienda del territorio veneto ma da una delle più grande, forse la più grande in assoluto, azienda vinicola piemontese, la Fratelli Martini Secondo Luigi di Cossano Belbo, di cui Sant’Orsola è solo una piccola parte. Un’azienda industriale che imbottiglia di tutto.

Non sarebbe meglio, la prossima volta che la Camera di Commercio di Pavia premia qualche benemerito pavese come testimonial del territorio assicurarsi, magari proponendogli un ben remunerato contratto, che lo stesso, pochi mesi dopo aver ricevuto il riconoscimento e lanciato una propria linea di prodotti oltrepadani, non finisca poi, perché, poverino, deve anche lui arrivare a fine mese…, per fare il testimonial, il conduttore di televendite di un Prosecco… piemontese? Magari la prossima volta potremmo scoprire il presentatore di The Wall promuovere le bollicine della zona spumantistica bresciana…E’ solo questione di money…

Attenzione!

Non dimenticate di leggere anche

Lemillebolleblog http://www.lemillebolleblog.it/

e Franco Ziliani blog http://www.francoziliani.blog/

3 pensieri su “Gerry Scotti testimonial dei vini dell’Oltrepò Pavese o del Prosecco?

  1. Dal momento che in questo post si parla di “bollicine”, approfitto per fare gli auguri di Buon Anno Nuovo a te, Franco, e a tutti i lettori del blog…! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *