Visite record per Vino al Vino

Poche righe, accompagnate da un grafico (pescato in Rete e non relativo ai dati effettivi) per salutare, in vostra compagnia, visto che ne siete “responsabili” e poiché l’avete liberamente determinato voi, il record assoluto di visite toccato nella giornata di ieri da questo blog. E ovviamente ringraziarvi.
Il picco precedente risaliva ad aprile, alle giornate convulse successive a “Velenitaly”, alla clamorosa – e assurda – copertina dell’Espresso, alle prime fasi del “caso Brunello”, al ruolo avuto da questo blog nello scoperchiare questo poco profumato “vaso di Pandora” brunellesco.
Le vostre visite si erano mantenute alte e costanti, soprattutto nei primi giorni della settimana, in tutti questi mesi, a dimostrazione – ma non sta a me dirlo – della “popolarità”, per riprendere un’espressione di Massimo Bernardi su Kelablu, di questo blog, di un suo innegabile ruolo nel fare informazione e contro-informazione sul vino. Nello scrivere cose che altrove, chissà perché, non si leggono. Alte già nell’ultima settimana di agosto, con la ripresa dopo le vacanze e molto alte nei primi due giorni di settembre. Ieri il picco, il nuovo record assoluto di visite, di accessi, di pagine viste.
Evidentemente il continuo flusso di notizie, e commenti acuti e appassionati forniti da voi, su “Brunellopoli”, pardon, sul “caso Brunello”, su Montalcino, continua ad interessare, anche se Vino al Vino non é, ne vuole essere, solo cronaca e controcanto di quanto accade in quella bellissima località collinare toscana, dove volendo si può esaltare la grandezza e l’eleganza del Sangiovese, dove volendo si possono fare vini splendidi che non temono confronti con nessuno al mondo (ovviamente Barolo a parte…)  e dove invece parecchi (quanti lo andremo presto a scoprire) hanno preferito la via, meglio la scorciatoia della mediocrità e della menzogna, pensando di essere più furbi degli altri, essendo invece solo più disonesti e cialtroni…
E’ proprio ricordare queste evidenze, forse, che rende questo blog diverso dagli altri, e, bontà vostra, meritevole di attenzione…

0 pensieri su “Visite record per Vino al Vino

  1. Caro Franco,
    mettiamoci che il pianeta blog è molto confuso e spesso ripetitivo, mettiamoci che di persone che sanno come stimolare l’attenzione di un popolo ormai distratto e assonnato ce ne sono davvero poche, mettiamoci che tu sai fare il tuo mestiere magnificamente, mettiamoci che fra amore e odio nessuno riesce a fare a meno di leggerti, mettiamoci che il vino da solo non ce la potrebbe mai fare, infatti se vai a vedere gli accessi, sono sicuramente vincenti i post polemici e arguti a spuntarla abbondantemente sulle degustazioni, insomma i risultati sono più che meritati.
    Per certi aspetti (quelli polemici e intelligenti), anche se non ti farà piacere, hai molte affinità con Beppe Grillo, che guarda caso ha uno dei blog più letti in assoluto.

  2. Il blog è estremamente stimolante. Ed è per questo, anche se non sono un grande esperto del settore, che l’ho inserito nel mio blogroll. La vis polemica c’è ma non è mai fine a se stessa essendo sempre accompagnata da buoni argomenti.

  3. Gentile Giuliani, è vero che gli aspetti polemici attirino attenzione e partecipazione molto più di aspetti tecnici che interessano solo “noi” appassionati. Il problema è che un po’ troppi “profani” scrivono, parafrasando, “solo perchè hanno una tastiera davanti…………”

  4. Signor Ziliani,
    il suo blog è la dimostrazione concreta e reale delle potenzialità della rete.

    Il settore non ha ancora capito che è meglio un blog che stimola della melassa dei comunicati-stampa…

    Qualcuno, nell’ambiente, ironizza su qualche centinaia di frequentatori.

    Io dico che poche persone decise ed organizzate avranno sempre la meglio sulle armate Brancaleone…

    Storicamente, la minuscola Finlandia ha battuto nel ’39 la poderosa Armata Rossa…
    Poderosa, appunto, ma non veloce nè “asimmetrica” come predicano, oggi, i cinesi…

    Gianni “Morgan” Usai

  5. Beh, per ringraziarci potresti anche organizzare una bella sbicchierata a casa tua con tutti noi !!!!
    Una bella festa di Vino al vino; potrebbe funzionare, ognuno porta qualcosa da mangiare e da bere.
    Giuro vengo dalla Puglia apposta…..anzi, dipende da chi mi metti vicino a bere !!! 🙂

    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *